Autore Topic: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...  (Letto 372 volte)

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1450
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« il: 16 March 2019, 06:37:22 »

Chi ha pubblicato questo post su FB è utente del forum.

Direi che sono perfettamente d'accordo con la frase conclusiva sopra il disclaimer.



COME OPERA LA PROPAGANDA

«L'operazione Greta, chi si occupa di comunicazione lo sa, ha bisogno di un apparato ingente.

Tecnici, cameramen, regia, esperti, tanti soldi, 950 giornalisti, 110 TV, entrature, copertura quotidiana su tutti i TG del pianeta, Davos, Parlamento Europeo, ONU.
E ora il Nobel.

Un’operazione così potente ha bisogno di mezzi ingenti e di essere orchestrata ai massimi livelli. Per ora sono in possesso di tali mezzi solo coloro che dell'inquinamento planetario, di terra, mare, città e aria, sono gli autori. Tutto qui.

I potenti, perché questa è roba loro, pongono il problema. Si chiama Shock economy.

A breve porranno la soluzione.

La loro soluzione.

Poi quando leggo "anche a Davos la piccola Greta zittisce i potenti " se penso che ci sia al mondo anche solo una persona in grado di credere che i potenti invitino una ragazzina per farsi zittire, allora perdo le speranze.

Sono quegli stessi potenti che stanno uccidendo 400 bambini al giorno in Yemen, e 22mila al mondo - da sempre - di fame.

Gli stessi che hanno ucciso Sankara e altri ventidue capi africani. E poi Mattei, Moro, Kennedy, Gheddafi, Saddam Hussein. Gli stessi che hanno fatto 228 anni di guerra su 260 di esistenza e 110 colpi di stato.

Quelli che spendono per ogni bambino che muore di fame 60mila dollari al giorno in armi, invece di 60 centesimi per salvarlo.

Quei potenti che in 26 posseggono più dei 3,7 miliardi più poveri.

Costoro, hanno visto Greta, e hanno tremato.

Morto Osama Bin Laden, sparito ISIS, ora c'è Greta.

Al di là dei dati meramente ambientali, questa è stata una poderosa prova di forza mediatica.

Essere stupidi è un diritto, ma questo è un abuso».


[DISCLAIMER: non è un post contro Greta (come potrebbe?) né, tanto meno, contro il problema dell'inquinamento. Qua si parla di propaganda, di narrazione e dell'uso strumentale dei giovani]
Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

krug

  • SJW, SJW, SJW. Did I mention SJW already?
  • Carrie Mathison
  • Post: 6737
  • Sesso: Maschio
  • Versione Italiana di Michael Rotondo
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #1 il: 16 March 2019, 08:57:13 »
Chi ha pubblicato questo post su FB è utente del forum.

Immagino tu ti riferisca a Krono.
Comunque aldilà della retorica sui bambini che muoiono di fame, il resto è tutto giusto.
Ai miei tempi i giovinastri sedicenni venivano mediaticamente cagati zero, sia quando effettivamente attenzionarli non serviva a nulla (le "manifestazioni" studentesche buone solo a marinare la scuola in allegria), sia quando invece c'era in ballo qualcosa di più (le manifestazioni tanto oceaniche quanto fallimentari del 15 febbraio 2003).
Oggi invece i media pendono dalle labbra della prima Greta che passa per strada, o della prima mocciosa di 6 anni che vomita talking points analoghi.
E anche tutte queste manifestazioni "contro il riscaldamento globale" in tutto il mondo sono chiaramente sponsorizzate e finanziate "dall'alto" e per questo ricevono la dovuta attenzione mediatica da parte dei media prezzolati.
Trattasi di franchise, come la "Women's March", la "March for our Lives", "BLM" ecc ecc, lautamente foraggiati da quegli oligarchi che anziché dilettarsi con squadre di calcio e affini, giocano a fare gli attivisti.
« Ultima modifica: 16 March 2019, 09:02:06 da krug »
Time is terribly short. Time is shortly terrible. Terror is short and timeable. Anthony Burgess                  
And my laughter the devil would frighten Townes Van Zandt
We are living in an era of woke capitalism in which companies pretend to care about social justice to sell products to people who pretend to hate capitalism. Clay Routledge

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1450
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #2 il: 16 March 2019, 10:47:47 »
Immagino tu ti riferisca a Krono.
Comunque aldilà della retorica sui bambini che muoiono di fame, il resto è tutto giusto.

E i deliri cospirazionisti su Moro ed ISIS come arma di distrazione di massa ovviamente li lasciamo perdere come fai persistente con quei dettagli che non ti interessano...

La cosa peggiore di voi fenomeni non è come abbocchiate a tutte le scemenze dei media alternativi, ma che siate pure convinti di essere gli unici ad aver capito come gira il mondo...




« Ultima modifica: 16 March 2019, 10:52:27 da Imberbe »
Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

Etto

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #3 il: 16 March 2019, 14:16:31 »
eh la narrazione ufficiale è così avvincente e sempre alla ricerca di cose o persone da usare come "simboli" di qualche battaglia spammandoli in giro fastidiosamente

... a volte serve un po' scadere nel lato oscuro giudo-complottista per non emozionarsi troppo...

comunque... senza informarmi più di tanto (impegnato a salire in alta quota quest'inverno vista l'assenza totale di neve  - che palle) questa da dove è saltata fuori ? perché è diventata il simbolo della lotta al gw?  ha fatto qualche iniziativa ambientalista degna di nota?
grazie di tutto ITASA :)

krug

  • SJW, SJW, SJW. Did I mention SJW already?
  • Carrie Mathison
  • Post: 6737
  • Sesso: Maschio
  • Versione Italiana di Michael Rotondo
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #4 il: 16 March 2019, 14:25:07 »
comunque... senza informarmi più di tanto (impegnato a salire in alta quota quest'inverno vista l'assenza totale di neve  - che palle) questa da dove è saltata fuori ? perché è diventata il simbolo della lotta al gw?  ha fatto qualche iniziativa ambientalista degna di nota?

Avrà sicuramente genitori ben connessi che sono riusciti a darle il centro della ribalta senza alcuno sforzo facendola allo stesso tempo passare per "la voce di una generazione" dai soliti lapdog media.
Un po' come quest'altra a suo tempo:
(clicca per mostrare/nascondere)
Time is terribly short. Time is shortly terrible. Terror is short and timeable. Anthony Burgess                  
And my laughter the devil would frighten Townes Van Zandt
We are living in an era of woke capitalism in which companies pretend to care about social justice to sell products to people who pretend to hate capitalism. Clay Routledge

smaxiax

  • Gemma Teller
  • Post: 3940
  • Bull Seller
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #5 il: 16 March 2019, 15:52:09 »
E i deliri cospirazionisti su Moro ed ISIS come arma di distrazione di massa ovviamente li lasciamo perdere come fai persistente con quei dettagli che non ti interessano...

La cosa peggiore di voi fenomeni non è come abbocchiate a tutte le scemenze dei media alternativi, ma che siate pure convinti di essere gli unici ad aver capito come gira il mondo...


Ho letto tutti i post perché incuriosito dal titolo del thread, ma non riesco a capire che cosa vuoi dire...che tu invece si che l'hai capito il mondo e invece gli altri credono di averlo fatto ma si sbagliano?

Serie amate: The Wire, Deadwood, Dexter (s01-06), Homeland, Breaking Bad, The Americans, House of Cards (US), True Detective (s01),Fargo, The Killing, Top of the Lake, The Newsroom, Damages, Sherlock, Halt and Catch Fire,Veronica Mars, Mad Men, Elementary, Black Mirror, The Honourable Woman, Luther, The Good Wife, The Fall, Billions, Better Call Saul.
************************
La fatica è tanta, il piacere è breve, la posizione è ridicola. (G. B.  Shaw)
************************
Il problema del mondo è che le persone più intelligenti sono piene di dubbi, mentre le più stupide sono quelle più sicure di se. ( C. Bukowski)
************************
Non è quello che non sai che ti fa passare guai, è quello che sei sicuro di sapere ma non è come credi. ( M. Twain)

krug

  • SJW, SJW, SJW. Did I mention SJW already?
  • Carrie Mathison
  • Post: 6737
  • Sesso: Maschio
  • Versione Italiana di Michael Rotondo
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #6 il: 16 March 2019, 18:15:11 »
Ho letto tutti i post perché incuriosito dal titolo del thread, ma non riesco a capire che cosa vuoi dire...che tu invece si che l'hai capito il mondo e invece gli altri credono di averlo fatto ma si sbagliano?


Ci conosciamo da altre sezioni, ma mi sa che sei nuovo di queste parti, quindi è d'obbligo fare qualche presentazione.
Il nostro misterioso Imberbe è comparso per la prima volta nel forum il 9 novembre 2016 (il giorno dopo la vittoria di Trump), e ha assunto il ruolo di debunker e correttore di record, ovvero propugnatore della narrativa ufficiale sempre e comunque, per disinnescare i kattifi bobulisdi fakenewsari.
Insomma, uno spione di qualche tipo senza il minimo dubbio che svolge in modo puntuale e oltremodo stakanovista il proprio lavoro, anche quando la sezione è in stato di encefalogramma piatto ormai da mesi.
Time is terribly short. Time is shortly terrible. Terror is short and timeable. Anthony Burgess                  
And my laughter the devil would frighten Townes Van Zandt
We are living in an era of woke capitalism in which companies pretend to care about social justice to sell products to people who pretend to hate capitalism. Clay Routledge

smaxiax

  • Gemma Teller
  • Post: 3940
  • Bull Seller
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #7 il: 16 March 2019, 18:40:12 »

Ci conosciamo da altre sezioni, ma mi sa che sei nuovo di queste parti, quindi è d'obbligo fare qualche presentazione.
Il nostro misterioso Imberbe è comparso per la prima volta nel forum il 9 novembre 2016 (il giorno dopo la vittoria di Trump), e ha assunto il ruolo di debunker e correttore di record, ovvero propugnatore della narrativa ufficiale sempre e comunque, per disinnescare i kattifi bobulisdi fakenewsari.
Insomma, uno spione di qualche tipo senza il minimo dubbio che svolge in modo puntuale e oltremodo stakanovista il proprio lavoro, anche quando la sezione è in stato di encefalogramma piatto ormai da mesi.

...cioè uno dei famosi hacker russi?   :loooL:
Serie amate: The Wire, Deadwood, Dexter (s01-06), Homeland, Breaking Bad, The Americans, House of Cards (US), True Detective (s01),Fargo, The Killing, Top of the Lake, The Newsroom, Damages, Sherlock, Halt and Catch Fire,Veronica Mars, Mad Men, Elementary, Black Mirror, The Honourable Woman, Luther, The Good Wife, The Fall, Billions, Better Call Saul.
************************
La fatica è tanta, il piacere è breve, la posizione è ridicola. (G. B.  Shaw)
************************
Il problema del mondo è che le persone più intelligenti sono piene di dubbi, mentre le più stupide sono quelle più sicure di se. ( C. Bukowski)
************************
Non è quello che non sai che ti fa passare guai, è quello che sei sicuro di sapere ma non è come credi. ( M. Twain)

krug

  • SJW, SJW, SJW. Did I mention SJW already?
  • Carrie Mathison
  • Post: 6737
  • Sesso: Maschio
  • Versione Italiana di Michael Rotondo
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #8 il: 16 March 2019, 18:55:20 »
...cioè uno dei famosi hacker russi?   :loooL:


Un omologo di qualche servizio segreto occidentale più che altro, o più probabilmente (((  )))  :metal: :metal: :metal: :asd:.
Credo però in effetti di aver colto una sfumatura ironica nel tuo commento  :rofl:.
Time is terribly short. Time is shortly terrible. Terror is short and timeable. Anthony Burgess                  
And my laughter the devil would frighten Townes Van Zandt
We are living in an era of woke capitalism in which companies pretend to care about social justice to sell products to people who pretend to hate capitalism. Clay Routledge

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1450
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #9 il: 16 March 2019, 19:15:25 »

che tu invece si che l'hai capito il mondo e invece gli altri credono di averlo fatto ma si sbagliano?

La prima parte te la sei inventata.

Era un riferimento ad uno specifico tipo di utenza che impersa(va) nella sezione. Il tipo che ha risposto per primo al tuo commento, ad esempio, è un fan sfegatato della versione italiana di Alex Jones ed all'epoca amava condividere nel forum le sue teorie illuminanti su come, per citare un paio di casi, lo stragista di Macerata avesse sparato lì perché si trattava della città natale della Boldrini e le turiste americane stuprate dai carabinieri avessero in realtà inventato tutto "per convenienza" (sa lui quale)...

Se ti interessa farti quattro risate, posso mandarti dei link via PM. Così ti fai quattro risate.






« Ultima modifica: 16 March 2019, 19:19:10 da Imberbe »
Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?

smaxiax

  • Gemma Teller
  • Post: 3940
  • Bull Seller
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #10 il: 16 March 2019, 19:35:12 »
La prima parte te la sei inventata.

Era un riferimento ad uno specifico tipo di utenza che impersa(va) nella sezione. Il tipo che ha risposto per primo al tuo commento, ad esempio, è un fan sfegatato della versione italiana di Alex Jones ed all'epoca amava condividere nel forum le sue teorie illuminanti su come, per citare un paio di casi, lo stragista di Macerata avesse sparato lì perché si trattava della città natale della Boldrini e le turiste americane stuprate dai carabinieri avessero in realtà inventato tutto "per convenienza" (sa lui quale)...

Se ti interessa farti quattro risate, posso mandarti dei link via PM. Così ti fai quattro risate.

Scusami, non ho capito quale sarebbe la parte che mi sono inventato.

A quanto pare ci sono dei precedenti di cui non sono a conoscenza, ma il mio commento si riferiva alle affermazioni un po' troppo assolutistiche che mi è sembrato di cogliere nei tuoi post.
Serie amate: The Wire, Deadwood, Dexter (s01-06), Homeland, Breaking Bad, The Americans, House of Cards (US), True Detective (s01),Fargo, The Killing, Top of the Lake, The Newsroom, Damages, Sherlock, Halt and Catch Fire,Veronica Mars, Mad Men, Elementary, Black Mirror, The Honourable Woman, Luther, The Good Wife, The Fall, Billions, Better Call Saul.
************************
La fatica è tanta, il piacere è breve, la posizione è ridicola. (G. B.  Shaw)
************************
Il problema del mondo è che le persone più intelligenti sono piene di dubbi, mentre le più stupide sono quelle più sicure di se. ( C. Bukowski)
************************
Non è quello che non sai che ti fa passare guai, è quello che sei sicuro di sapere ma non è come credi. ( M. Twain)

Eleucalypthus

  • hipster negro di merda, colpevolizzatore impunito di genitori innocenti
  • *
  • Post: 16045
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • (Re)Synch: Mio figlio si chiamera' VSS
  • Revisioni: Una trentina
  • Traduzioni: Cinquecentocinquantacinque
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #11 il: 16 March 2019, 19:53:48 »
E i deliri cospirazionisti su Moro ed ISIS come arma di distrazione di massa ovviamente li lasciamo perdere come fai persistente con quei dettagli che non ti interessano...

La cosa peggiore di voi fenomeni non è come abbocchiate a tutte le scemenze dei media alternativi, ma che siate pure convinti di essere gli unici ad aver capito come gira il mondo...

Al netto delle note di colore, la questione posta però è fondata. Non è importante se dietro la bambina con le treccine ci sia un'operazione di marketing privata o un complotto internazionale, la cosa importante è la dinamica generale per cui si dà copertura mediatica esagerata e plauso unanime a un fenomeno le cui motivazioni sospetto essere duplici.

Da una parte aggregare, anche in vista delle Europee, un elettorato deluso dalla famiglia che gravita attorno al Partito Socialista europeo attorno a una rinnovata bandiera che appaia meno sputtanata, ma che non metta in discussione i dettami fondamentali di mercato, globalizzazione economica, libera circolazione di merci, capitali e persone, insomma il presente... un presente - tra l'altro - che è CAUSA di ciò contro cui si dice di battersi.

Dall'altra prendere un fenomeno che ha una base di realtà e fare una doppia giravolta: come prima se ne negava o ignorava l'esistenza per interessi economici, ora se ne amplifica la portata sempre in ossequio agli stessi interessi economici. Nel momento in cui la questione non è più eludibile, si passa dal fregarsene bellamente all'imputarle ogni male e conferirle un carattere tale di emergenzialità da giustificare - ancora una volta - "i sacrifici" in nome del pianeta. Vedrete... si inizierà a cambiare continuamente gli standard di emissioni per costringerci a cambiare auto ogni due anni, a proporre pene corporali per chi non differenzia il PET dal PP, a parlare di ecotasse straordinarie, a mettere accise assassine sul consumo di carne, senza però minimamente ridiscutere meccaniche mercantili o produttive. Visto che a un certo punto qualcuno deve pagare, allora a pagare dobbiamo essere noi. D'altronde non so voi, ma io con la lettiera dei miei gatti inquino come la Montedison.

Una nota a margine: al netto dell'establishment, molti studenti stanno aderendo all'iniziativa. Alcuno in modo sincero, altri per saltare la scuola, non posso ignorare i secondi, ma non voglio svilire le intenzioni (e l'ingenuità) dei primi. Però abbiate pazienza: quando aderisci a un... chiamiamolo "sommovimento" che dovrebbe scuotere lo status quo e sei supportato da gigantesche multinazionali, incensato da tutti i media, portato come esempio di virtù da tutto il mondo politico e alle manifestazioni la polizia invece di menarti ti scorta... non ti viene un filino il dubbio che ti stiano prendendo per il culo? O dobbiamo aspettare che compaia l'ecografia del piccolo Mathias, che nella pancia della mamma già separa carta e plastica e dà una lezione ai potenti della Terra?

Post unito: [time]<strong>Oggi</strong> alle 19:53:48[/time]


Ed ecco i due punti che dicevo splendidamente fusi. No, ma non è marketing, eh.

EDIT: in realtà pare sia del 2009, e da allora non se l'è inculata nessuno fino adesso. Ora inizia a diventare virale.
« Ultima modifica: 16 March 2019, 19:59:48 da Eleucalypthus »
Prima dell'inizio, dopo la grande guerra del Cielo contro l'Inferno, Dio creo' la Terra e ne concesse la sovranita' a quella scaltra scimmia che chiamo' Uomo. E per ogni generazione nacque una creatura della luce e una creatura della notte. Ed eserciti sterminati lottavano e perivano in nome dell'antica guerra tra il Bene e il Male. Un'epoca incantata, l'epoca dei grandi... un'epoca di eccezionale crudelta'. Un'epoca eterna. Fino al giorno in cui un falso sole esplose sulla Trinita' e il prodigio abbandono' l'Uomo lasciandolo in balia della ragione. - Carnivàle

"To any monarch, king, sultan, pope, despot, or emperor, you are no more than a means to an end, a means to acquire riches, a means to acquire power, but we are an end to our own selves and only our own selves. We that stand are abject dogs and bastards. We are killers and malefactors. We are thieves and scum, and we are brothers and sisters. So if they wish to make us their means, let them come and meet their end!"  Blackbeard - Crossbones

krug

  • SJW, SJW, SJW. Did I mention SJW already?
  • Carrie Mathison
  • Post: 6737
  • Sesso: Maschio
  • Versione Italiana di Michael Rotondo
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #12 il: 16 March 2019, 20:11:59 »
Il tipo che ha risposto per primo al tuo commento, ad esempio, è un fan sfegatato della versione italiana di Alex Jones ed all'epoca amava condividere nel forum le sue teorie illuminanti su come, per citare un paio di casi, lo stragista di Macerata avesse sparato lì perché si trattava della città natale della Boldrini e le turiste americane stuprate dai carabinieri avessero in realtà inventato tutto "per convenienza" (sa lui quale)...


Posso assicurare che le posizioni in questione sono tutte farina del mio sacco: Se poi coincidono con l'Alex Jones Italiano (che immagino sia quel Calabrese perculato un giorno sì e quello dopo anche, dal mio idolo Cruciani) non è responsabilità mia.
Onestamente fatico a credere che per le tue posizioni valga lo stesso principio, l'uniformità rispetto alla linea è troppo "totale" per essere vera.
Time is terribly short. Time is shortly terrible. Terror is short and timeable. Anthony Burgess                  
And my laughter the devil would frighten Townes Van Zandt
We are living in an era of woke capitalism in which companies pretend to care about social justice to sell products to people who pretend to hate capitalism. Clay Routledge

Etto

  • Peggy Olson
  • Post: 1287
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #13 il: 17 March 2019, 08:40:47 »
ah dai che mi auto rispondo, che quando si trovano le complotto-realtà che tanto ci piacciono si ride di gusto a più riprese.


https://www.lavoce.info/archives/58085/fridays-for-future-ultima-chiamata-per-il-pianeta/

La peculiarità principale del #fff è di essere nato seguendo le orme di colei che possiamo definire l’attuale figura di riferimento sulla tematica: Greta Thunberg, sedicenne svedese che dalla scorsa estate ha avviato la tradizione degli scioperi per il clima ogni venerdì. Nonostante il tema non sia certo nuovo, la politica sembra ancora in ritardo e impreparata ad affrontarlo. Sarà la volta buona? Lo stato dell’arte nelle politiche ambientali dei vari paesi non ispira all’ottimismo, ma una prima verifica dell’impatto di #fff si avrà con le elezioni europee e con l’importanza che i partiti daranno alla tematica ambientale.

e 1 - ahah  non se la filava nessuno, sola soletta davanti al parlamento, ma poi ecco: la rivoluzione diventa globale, e il test si avrà con le elezioni europee - ahahah . spettacolo... devo saperne di più!



http://vocidallestero.it/2019/03/16/la-fabbricazione-di-greta-thunberg-ai-fini-del-consenso-la-politica-economica-del-complesso-industriale-non-profit-atto-i/

“Il nostro obiettivo è quello di diventare i maggiori protagonisti di Internet.” – Ingmar Rentzhog, We Don’t Have Time, 22 dicembre 2017, Nordic Business Insider

Il 20 Agosto 2018 un tweet con una foto di “una ragazza svedese” seduta su un marciapiede è stata pubblicata dalla società We Don’t Have Time, fondata dal suo CEO Ingmar Rentzhog:

“Una ragazza di 15 anni davanti al Parlamento svedese fa sciopero a scuola per 3 settimane fino al giorno delle elezioni [.] Immaginate solo come deve sentirsi sola in questa foto. La gente non si ferma. Ognuno continua le proprie faccende come al solito. Ma è la verità. Non possiamo, e lei lo sa!”


oddiooooo ma questo è meglio di guardare una serie tv comedy


Ingmar Rentzhog is the co-founder and CEO of We Don't Have Time.

We Don’t Have Time is a movement and a tech startup, which leverages the power of social media to hold leaders and companies accountable for climate change.

The company was co-founded by Swedish entrepreneur Ingmar Rentzhog, who also belongs to Al Gore’s climate network.

We Don’t Have Time is building a dedicated climate change plug-in on social media, which allows users to throw 'climate hearts' or 'bombs' on decisionmakers.

It's also working on a Tripadvisor-like platform for ranking climate change-related initiatives.

The company's new hashtag, #WeDontHaveTime wants to do for climate change what #MeToo did for sexual harassment.



che spettacolo...  fantastico... le ultime due in particolare. 
grazie di tutto ITASA :)

Imberbe

  • Peggy Olson
  • Post: 1450
  • Sesso: Maschio
  • Tra Hayek e Hokusai
    • Mostra profilo
Re: Come il cambiamento climatico arrostisce le menti...
« Risposta #14 il: 17 March 2019, 11:27:16 »

@Etto: Dal momento che insisti con le equiparazioni , mi dispiace informarti che non sono un particolare sostenitore dell'apocalittismo climatico, più o meno da quando ormai diversi anni fa ho concluso la lettura di "State of Fear" di Crichton. Molte delle personalità che seguo rientrano nella categoria dei "Dark Intellectuals" ed alcune loro pubblicazioni le avevo condivise anche su "Itasa" ai tempi. Questo per mettere in chiaro che il mio bersaglio era proprio chi si è posto un giudizio manicheo sulla classificazione dei canali informativi. E del resto anche tu a suo tempo ne sei stato vittima o ricordo male?

@krug: So' che sono farina del tuo sacco, tranquillo che non ho alcuna intenzione di negartene l'attribuzione. La circonlocuzione era in riferimento al giornalista italiano di cui ti era dichiarato un grande estimatore sebbene, o forse proprio perché, aveva condiviso le teorie di Jones sulle cene sataniche di Hillary Clinton e i fotomontaggi sui naufragi dei barconi e che, in un secondo momento, avevi cercato di difendere rimettendo in mezzo la tua ossessione maceratese.


Citazione
Al netto delle note di colore, la questione posta però è fondata...

La critica, infatti, verteva sulla forma e non sul tema. Non è una questione ininfluente, a mio giudizio, perché se parti da una considerazione discutibile, nel senso letterale del termine, e la condisci con facezie da una parte effetti un auto-sabotaggio alla veicolazione del messaggio e dall'altra rischi di abbassare la qualità delle considerazioni che potrebbero sorgere.

Opinioni del genere sono state condivise anche da pensatori di destra, come Ben Shapiro, nei riguardi della crescita di consensi nell'alt-right. Forse non è una considerazione tanto campata in aria...



Chi di questi tempi non ha gatti nel cervello?