Sondaggio

I miei tre preferiti sono:

Le iene (Reservoir Dogs) (1992)
Pulp Fiction (1994)
Jackie Brown (1997)
Kill Bill vol. 1 (2003)
Kill Bill vol. 2 (2004)
Grindhouse - A prova di morte (Death Proof) [prima parte di Grindhouse] (2007)
Bastardi senza gloria (Inglourious Basterds) (2009)
Django Unchained (2012)
The Hateful Eight (2015)

Autore Topic: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino  (Letto 32832 volte)

TheMustang100

  • Vanessa Ives
  • Post: 8607
  • Sesso: Maschio
  • The Initiator
    • Mostra profilo
Re: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino
« Risposta #390 il: 23 May 2018, 01:34:22 »
Mi son appena ritrovato casualmente a pagina 11 di questo thread... cosa ho fatto di male? :XD:
"GABABOOL, ovah heeere!" (The Sopranos)
"You wanna know why you can't go in front-first?
I'll tell you why. Because it signals a breakdown
in the social order. Chaos! It reduces us to jungle law" (Seinfeld)
"The reason you haven’t felt it is because it doesn’t exist. What you call love was invented by guys like me, to sell nylons. You’re born alone and you die alone and this world just drops a bunch of rules on top of you to make you forget those facts. But I never forget. I’m living like there’s no tomorrow, because there isn’t one" (Mad Men)
"This seems like a good time for a drink, and a cold calculated speech with sinister overtones. A speech about politics, about order, brotherhood, power. But speeches are for campaigning. Now is the time for action" (Rick and Morty)

Ronnie77

  • The Todd
  • Post: 135
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino
« Risposta #391 il: 14 January 2019, 09:43:44 »
Non sono un suo grande estimatore...ma me li sono visti quasi tutti tranne:

Le iene ( ahimè si è una grande mancanza :sooRy:)
Bastardi senza gloria (su questo ho il dubbio se vederlo o meno - consigli?)

curtkobain

  • Max Black
  • Post: 2833
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino
« Risposta #392 il: 14 January 2019, 10:10:14 »
Guardalo è strepitoso già dalla prima scena ti prende un casino !

Aletranco

  • L'esaltato
  • *
  • Post: 3479
  • Sesso: Maschio
  • The ride ain't over
    • Mostra profilo
Re: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino
« Risposta #393 il: 14 January 2019, 10:25:43 »
Non sono un suo grande estimatore...ma me li sono visti quasi tutti tranne:

Le iene ( ahimè si è una grande mancanza :sooRy:)
Bastardi senza gloria (su questo ho il dubbio se vederlo o meno - consigli?)

Cioè ti sei saltato i migliori (escluso Pulp Fiction chiaramente), perfetto :XD:


So, what have we learned? What's the lesson for today, for all the never-ending days and restless nights in Oz? That morality is transient? That virtue cannot exist without violence? That to be honest is to be flawed? That the giving and taking of love both debases and elevates us? That God or Allah or Yahweh has answers to questions we dare not even ask? The story is simple. A man lives in prison and dies. How he dies, that's easy. The who and the why is the complex part. The human part, the only part worth knowing. Peace.
(August Hill)

Serie seguite e terminate

Ronnie77

  • The Todd
  • Post: 135
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino
« Risposta #394 il: 14 January 2019, 11:19:36 »
Cioè ti sei saltato i migliori (escluso Pulp Fiction chiaramente), perfetto :XD:
Sono una brutta persona  :sooRy: ma a mia discolpa avevo premesso che non sono un suo fan :asd:

Mi ricorderò delle vostre parole e quando avrò un po di tempo da ritagliargli li guarderò  :gogo:

N.Senada

  • Peggy Olson
  • Post: 1189
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: [Autore] Il cinema di Quentin Tarantino
« Risposta #395 il: 1 March 2019, 10:43:22 »
i migliori di Tarantino sono ovviamente i primi 3, perchè hanno sceneggiature e dialoghi brillanti che stanno benissimo in piedi anche senza la necessità di arrivare successivamente allo 'sfogo' della sequenza pulp e/o di massacro (o, se ci arrivano, ci arrivano in modo abbastanza naturale e non forzoso come avviene nelle pellicole successive).

Tolti i primi tre, la sua opera migliore successiva è Bastardi, che è quella più bilanciata tra dialoghi accattivanti e scene d'azione non eccessivamente 'chimate' o forzate.

Gli ultimi due film sono di una noia allucinante, la solita minestra riscaldata e ripetuta allo sfinimento tipica di chi è a secco di idee 'nuove'