Autore Topic: Black Mirror: discussione generale  (Letto 92364 volte)

marco..

  • Max Black
  • Post: 2593
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #60 il: 10 February 2012, 00:10:19 »
ho visto ora la seconda, sono senza parole per me è stata meravigliosa, mentre la prima era talmente forte da lasciare  disgustati a tratti, questa pur mantenendo un impatto fortissimo è più delicata e riflessiva, non mi leggo gli altri commenti per evitare spoiler sulla terza che spero di riuscire a vedere domani.
"To forgive is an act of compassion, Buffy. It's, it's not done because people deserve it. It's done because they need it." Rupert Giles
"A lie is just a great story that someone ruined with the truth. Barney Stinson." Barney Stinson

marco..

  • Max Black
  • Post: 2593
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #61 il: 10 February 2012, 23:57:13 »
vista anche la terza e letti i vostri commenti. ho trovato la terza un po' inferiore alla seconda perchè quando sono a cena e la bionda fa tutto quel discorso sull'impianto di ricordi finti ho iniziato a sperare in una deriva di quel genere mentre invece l'argomento non è stato più tirato in ballo vabbè è un dettaglio che forse la fa passare dal 10 al 9 ma resta sempre un'opera fantastica, spero di riuscire a farla vedere ai miei amici.

grazie a chi ci ha portato questa chicca e se avete altre serie da consigliare fatevi avanti.

"To forgive is an act of compassion, Buffy. It's, it's not done because people deserve it. It's done because they need it." Rupert Giles
"A lie is just a great story that someone ruined with the truth. Barney Stinson." Barney Stinson

Tv-Shows-addicted

  • Michael Scott
  • Post: 808
  • Sons Of Anarchy & Supernatural-Addicted !!!
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #62 il: 11 February 2012, 22:34:50 »
me la consigliate ?
SONS OF ANARCHY & SUPERNATURAL FOREVER !!

ZrMalnac

  • Sarah Manning
  • Post: 254
  • Sesso: Maschio
  • We need a Doctor...
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #63 il: 12 February 2012, 14:32:38 »
Bella miniserie, tocca temi interessanti, mi sono piaciute molto le prime due puntate mentre la terza mi ha lasciato un sapore agrodolce in bocca....... comunque un prodotto fuori dal comune  :ohoh: :ohoh: :ohoh:
lontano dalla luce è l'inafferrabile splendore

Shonenbat

  • Nemico di hnort
  • Ragnar Lothbrok
  • Post: 13167
  • Sesso: Maschio
  • This is My design
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #64 il: 12 February 2012, 15:00:28 »
me la consigliate ?

Le otto pagine di lodi ininterrotte antecedenti al tuo post non ti bastavano? :XD:

NathanDrake83

  • Haters gonna hate
  • *
  • Post: 29573
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 74
  • Traduzioni: 674
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #65 il: 12 February 2012, 20:57:49 »
ho appena finito di recuperare questi piccoli 3 gioielli della TV inglese...che dire, le miniserie made in British fanno sempre la loro grandissima figura!!    :pirurì:
(clicca per mostrare/nascondere)

quindi do un 7.5 al primo, un 9 al secondo e un 8.5 al terzo, viene un 8 abbondante che arrotondo volentieri ad un 8.5 complessivo!   :metal:
My dog speaks more eloquently than thee.

I have the honor to be your obedient servant.

frman

  • Annyong Bluth
  • Post: 685
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #66 il: 12 February 2012, 22:32:24 »
Due commenti veloci al secondo e al terzo episodio (per il primo devo trovare lo stomaco di vedere uno che scopa con un maiale).

Sul secondo:
secondo me la grafica dei "ciclisti" è volutamente povera proprio perché persone di basso livello come loro non possono che permettersi (e non può che essere permesso) un mondo illusorio povero. E fra l'altro la grafica è anche infantile per sottolineare la condizione di abrutimento nella quale li si vuole confinare. E' un po' come dire che il poveraccio medio non può che permettersi i programmi penosi di un canale di serie B come Rete 4.
Nel finale, il protagonista, passando di livello, può invece permettersi una realtà fittizia, sullo schermo, qualitativamente superiore (ma, l'avete già sottolineato, comunque falsa, finta, non reale).

Sul terzo episodio:
non voglio fare il  :vecchio: , ma forse l'eccessivo peso che è stato dato al conflitto tra marito e moglie ha disviato un po' da quello che penso sia il vero tema: non tanto l'assenza di privacy, ma il rischio di vivere per poter registrare materiale da ricordare invece che vivere pienamente, un po' come accade quando si va ad una festa o in vacanza e si pensa già alle foto che metteremo su Facebook, a quel che racconteremo nel nostro blog, o, peggio ancora, si inizia a twittare in tempo reale facendo la telecronaca di quel che si sta facendo.
Il tema del terzo episodio mi sembra insomma quello della perdita di contatto con la realtà, ben evidenziato dal discorso "ho una fica al piano di sopra e io mi sto a fare le seghe riguardando le scopate del passato" e dalla scena in cui i due protagonisti fanno sesso astraendosi nel mondo dei ricordi invece di partecipare pienamente del momento che stanno vivendo (e questo a prescindere che la coppia sia in crisi, dato che in quel momento almeno il marito è ancora convinto di avere una relazione piena con la moglie).
See you around the fringes, buddy.

fluid123

  • dirotto in culo
  • Richard Castle
  • Post: 3088
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #67 il: 13 February 2012, 03:19:47 »
IL secondo episodio è assolutamente un'allegoria della nostra realtà...i ciclisti siamo noi che lavoriamo tentando di accumulare del denaro sufficiente a comperare qualcosa che ci è stato detto di prendere, li si arriva al livello che tu povero coglione se non vuoi subire degli spot devi pagare.
Il terzo allo stesso modo è molto reale, dipinge una situazione che li viene esasperata dal grain...una cosa interessante che mi è venuta in mente è che il grain potrebbe anche aver registrato dei sogni o delle semplici fantasie..per assurdo quello che abbiamo visto potrebbe semplicemente essere l'ossessione del protagonista che ha preso corpo grazie al grain.
✭✭✭

Gian Carlo

  • Gemma Teller
  • Post: 3527
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #68 il: 11 March 2012, 12:08:50 »
E, se dovessi stilare una classifica, l'ordine degli episodi sarebbe anche la loro naturale posizione sul podio. Il primo l'ho vissuto con molte più emozioni. Un misto di angoscia e ironia per i primi venti minuti, finché poi il dramma totale della storia non ha preso il sopravvento: per me indubbiamente il più ricco.

Sono d'accordo: inoltre per me, avendo visto la miniserie solo ieri, il primo episodio alla luce dei tragici fatti della Nigeria assume un risvolto molto amaro...

E poi se vogliamo non sarebbe poi così poco credibile pensare che lui avrebbe potuto scoprire tutto anche senza quel chip.

Infatti: basterebbe un banale test del DNA sul bimbo e un raffronto con quello del presunto padre... in alcuni casi anche il raffronto dei gruppi sanguigni sarebbe decisivo!

(per il primo devo trovare lo stomaco di vedere uno che scopa con un maiale).

Tranquillo: lo fanno solo intuire... :distratto:
« Ultima modifica: 11 March 2012, 13:00:47 da Gian Carlo »

capjfr

  • Creep
  • Eleven
  • Post: 11973
  • Sesso: Maschio
  • "La nostra giornata inizia quando la loro finisce"
    • Mostra profilo
  • Revisioni: Itasiano#CapNonMentire
  • Traduzioni: La verità è là fuori.
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #69 il: 11 March 2012, 15:09:24 »
Intuire?
Non si vede la penetrazione,chiaro... sarebbe davvero orribile questo.

rozgommatico

  • Rick Grimes
  • Post: 2135
  • Sesso: Maschio
  • Frank Sobotka
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #70 il: 5 April 2012, 03:08:47 »
Una chicca. Credo che il presente non sia raccontato o testimoniato così bene né dalle serie tradizionali, né dai film, ma da mini serie gioiello come questa, una sorta di film allargato che ci fa passare 3 ore alla grande.
Da riscoprire, da diffondere, da discuterne a lungo. Nove pagine di topic con commenti di livello è un dato incoraggiante. Quoto in particolare Garedyen quando pone l'attenzione sull'etica degli episodi, quoto anche Eleucalypthus che a inizio discussione si auspica che prodotti del genere vengano mostrati ai ragazzi, nelle scuole. Conosco chi l'ha fatto, all'Università. Fuori dall'Italia, purtroppo. Io insegno in un centro di formazione professionale, altro mondo, ma cerco di stimolarli sempre e questa sarebbe una sfida decisamente alettante.

Tre episodi interessantissimi, con riflessioni modernissime sulla natura umana e sul presente. E raccontare il presente mentre si svolge è una delle cose più difficili in assoluto, perché si rischia di essere già vecchi. Qua no. Per cui sono ancor più grandiosi questi britannici.
Il primo, ambientato nel mondo normale con tecnologia di oggi leggermente avanzata. Il secondo, in un mondo "altro" con tecnologie avanzate. Il terzo, nel mondo normale con una tecnologia avanzata.
Il primo episodio mi ha letteralmente scioccato. Non mi aspettavo qualcosa di così radicale, di così acuto. Il disagio di un premier sì, ma non questo disagio! Sorprendente anche il modo in cui viene trattata la vicenda, davvero perfetto: la diffusione della paura - l'unica cosa umana che sembra andare al passo con la tecnologia, se non più veloce - , il cambio di atteggiamento nella gente ma anche nei collaboratori e ovviamente nei famigliari, il mondo dell'informazione in un bignami. L'ho sentito davvero tanto e l'ho trovato attualissimo senza bisogno di troppi espedienti o effetti. Talmente spiazzante da risultare, forse, il mio preferito. Perché non assomiglia a nulla. E sta in 43 minuti.
Il secondo episodio è visivamente straordinario. E, in primis proprio grazie alla rappresentazione, vince la sfida di raccontare in modo disturbante e non banale un tema così tanto conosciuto. Ottimo anche il senso di claustrofobia e di ansia autentica che provoca la ripetitività dei gesti, estremizzati, ma non così lontani da quelli dello spettatore di oggi, manipolato per sognare una vita sul palcoscenico. Che altro non è se non una stanza più grande della stessa gabbia. Forse un pelino troppo lungo (1ora) ma una delle migliori pennellate sul presente televisivo dominato dalla falsità, prima ancora che dal talent show.  
Il terzo episodio è il più ambizioso nelle premesse ma il più deludente, forse, nelle conclusioni. Sono passati 16 anni dallo Squid di "Strange Days" (1995, anche se il film è ambientato superfuturisticamente nel 1999)
(clicca per mostrare/nascondere)
ma l'uomo, evidentemente, non ha ancora imparato a far tesoro dei progressi tecnologici. E usa la tecnologia - o si fa usare da essa - per intensificare i propri difetti e per chiudersi nel proprio mondo, anziché allargarne i confini. Il dispositivo viene usato in maniera nostalgica o per studi paranoici sulle reazioni umane (segni di menzogna, disagio, paura), ma non alla "Lie to Me" e soprattutto non per qualcosa che sia "il meglio" per loro. Mi sarebbe piaciuto vedere il Grain al servizio di una storia diversa, non così incentrata sull'accanimento del protagonista per gelosia. Ben fatto, nulla da dire, ma la mia aspettativa era davvero altissima.

Spero davvero che il progetto abbia un seguito. Questa mini serie (voto 9) è quanto di meglio si possa trovare in circolazione, soprattutto nel rapporto durata-contenuti. E un grazie sincero a tutto il team di ITASA, oggi più che mai.  

Chandrasekhar

  • Rick Grimes
  • Post: 2188
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re: Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #71 il: 7 April 2012, 21:22:41 »
Visti tutti e tre gli episodi, ma di tutti questi solo il primo mi è piaciuto tantissimo. Del secondo e terzo pur essendo più smaccatamente di genere simil-fantascientifico (scegliendo di ambientarli nel prossimo futuro) mi sono sembrati pretestuosi. Il secondo aveva una morale condivisibile, ma niente che non avessi già visto in precedenza nei film di genere. Il terzo ho mandato avanti veloce, da quanto era futile.
Tornando al primo episodio (l'unico ambientato nel presente, ma il mio preferito), mi sono piaciute tantissimo tutte le dinamiche dei personaggi e le loro reazioni. Una storia di stampo sociologico, realistica nelle conclusioni. Non mi meraviglierei che un fatto del genere possa accadere realmente, seguendo per filo e per segno la trama vista nel mediometraggio.
The TARDIS RECOVERY TEAM official topic!

Ninth doctor final catch: "Rose, before I go I just want to tell you: you were fantastic. absolutely fantastic. And would you know what? So was I!"  :bYe:

rosencaster

  • Jonah Ryan
  • Post: 368
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Re:Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #72 il: 8 April 2012, 20:59:30 »
Visti, mi sono piaciuti tutti e tre ma a differenza di molti il primo è quello che mi è piaciuto di meno, a seguire il terzo e poi il secondo di cui ho amato ogni minuto, serie molto molto bella.

andrea.paiola

  • Richard Castle
  • Post: 3339
    • Mostra profilo
Re:Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #73 il: 9 April 2012, 09:46:04 »
la seconda è la più bella, veramente una puntata notevole
la terza non è niente di che

Eleucalypthus

  • hipster di merda, colpevolizzatore impunito di genitori innocenti
  • *
  • Post: 16233
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • (Re)Synch: Mio figlio si chiamera' VSS
  • Revisioni: Una trentina
  • Traduzioni: Cinquecentocinquantacinque
Re:Black Mirror [Channel 4]
« Risposta #74 il: 9 April 2012, 12:01:50 »
E' incredibile come di questa piccola produzione sperimentale se ne parli ancora adesso. Dal canto mio sto distribuendo i dvd come fossero noccioline a tutti quelli che conosco  :asd:
Prima dell'inizio, dopo la grande guerra del Cielo contro l'Inferno, Dio creo' la Terra e ne concesse la sovranita' a quella scaltra scimmia che chiamo' Uomo. E per ogni generazione nacque una creatura della luce e una creatura della notte. Ed eserciti sterminati lottavano e perivano in nome dell'antica guerra tra il Bene e il Male. Un'epoca incantata, l'epoca dei grandi... un'epoca di eccezionale crudelta'. Un'epoca eterna. Fino al giorno in cui un falso sole esplose sulla Trinita' e il prodigio abbandono' l'Uomo lasciandolo in balia della ragione. - Carnivàle

"To any monarch, king, sultan, pope, despot, or emperor, you are no more than a means to an end, a means to acquire riches, a means to acquire power, but we are an end to our own selves and only our own selves. We that stand are abject dogs and bastards. We are killers and malefactors. We are thieves and scum, and we are brothers and sisters. So if they wish to make us their means, let them come and meet their end!"  Blackbeard - Crossbones