Autore Topic: [COMMENTI] American Horror Story Asylum - 2x13 - Madness Ends - [Season Finale]  (Letto 31621 volte)

antrax78

  • Jerry Gergich
  • Post: 12
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Grande serie veramente per me e stata la rivelazione delle "nuove" serie TV. Un applauso a tutto il cast realmente di gran qualita, ho amato Lily Rabe in questa serie.
Concordo con chi dice che c'è stata troppa carne al fuoco ma e anche vero che chi ha guardato la prima serie e conoscendo lo stile di Murphy qualcosa alla fine non sarebbe stato spiegato, ma considerando la qualita di questa stagione si puo anche chiudere un occhio.
E vero che ci sono stati pochi momenti horror, ma ci sono state scene "crude" e "violente" con imprecazioni e situazioni ecclesiastiche molto al limite,Babbo Natale vs Suora, scene che mi hanno fatto passare quei 40 minuti incollato alla Tv!!! Di paura poca ma la tensione l'ha fatta da padrona il mio giudizio e un 8,5 non entrera nell'olimpo delle serie TV ma nel cuore di molti appassionati del genere come me ci e entrata di diritto :metal:
Seconda stagione a mio parere superiore alla prima, ho grande fiducia nella terza e sono proprio curioso di quale sara la "location" questa volta.

Riven

  • Clark Kent
  • Post: 955
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Finito AHS parte 2 e mi è piaciuta in modo differente che la parte 1
Sono state due stagioni bellissime e molto differenti, se nella prima puntavano tutto sulla famiglia, la casa, le relazioni personali, qua invece giustamente buttano tutto sull'alienazione, la perdita di innocenza, l'assenza di scrupoli per raggiungere il proprio scopo.
Quelli che passano sui propri scrupoli vengono tutti punti con la morte, il monsignore, Arden, satana stesso.
Due eccezioni sono Lana e Jude.
Jude però attraversa un calvario in perfetto stile contrappasso dantesco, viene trascinata dentro l'orrore che lei ha creato, i suoi sogni e le sue illusioni vengono sgretolate ma alla fine viene salvata, le viene data una forma di redenzione o pace quando Kit si ricorda di lei, quando lui, cercando finalmente di fare qualche cosa, decide di salvare qualcuno.
Lana invece è il personaggio che, come dicevo la volta scorsa, ha ingannato tutti, anche se stessa. Non ha mai avuto scrupoli, non ha mai avuto rimpianti, ha usato tutti, se stessa compresa, per ottenere la fama, la gloria e diventare quel mostro che, come profeticamente le rivela Jude alla fine/inizio, puntualmente si realizza. Perchè Lana è il personaggio che per le sue ambizioni viene punito più duramente di tutti, rimane viva sicuramente ma vuota, circondata dal nulla e con il peso di aver ucciso anche il figlio ma oramai la sua anima/essenza/io chiamatelo come volete, è talmente inesistente che nemmeno prova un briciolo di rimorso.
Rimorso invece che prova il figlio Bloody Face, chiedendole il perdono nonostante fosse andato li per ucciderla, ma , se lui riesce o almeno intravvede i suoi errori e ne prova dolore, Lana sfrutta anche questa volta qualcuno a suo vantaggio senza rimorso.

Speriamo nella season 3 ora, ma dagli "spoiler" che ho letto in giro si preannuncia molto molto interessantw
Cause I'm a picker I'm a grinner I'm a lover And I'm a sinner I play my music in the sun I'm a joker I'm a smoker I'm a midnight toker
I sure don't want to hurt no one

Elavon

  • The Todd
  • Post: 150
  • Sesso: Maschio
  • The Doctor
    • Mostra profilo
  • Traduzioni: 18
scusate ma nessuno si e' accorto di quei cerchietti bianchi intorno alle pupille di Sister Jude durante il primissimo piano del "male che ricambiera' lo sguardo"?
ma che diamine sono? Oo
Sin is Jecht.


tottimitico

  • Root
  • Post: 7797
  • Sesso: Femmina
  • I tend to think of myself as a one-man wolf pack
    • Mostra profilo
ps: è sempre bello rivedere Adam Levine che muore  :XD:

tra l'altro fatto fuori da mcdermott...che muore a sua volta  :pirurì: :pirurì:
e ciliegina sulla torta muore pure fiennes  :pirurì: :pirurì:
un lucano per tutti per festeggiare :asd:

Momino

  • Peggy Olson
  • Post: 1326
  • Don't make me change my mind Miss Lana banana
    • Mostra profilo
Scusate... sarà anche stata meglio la seconda stagione ma in tutta la serie e soprattutto in quest'ultima stagione manca sostanzialmente l'elemento cardine menzionato nel titolo della serie... cioè HORROR!!!  :paura:

Il vero horror è sapere che alcune di quelle torture - come l'elettroshock o la teoria della conversione per persone omosessuali - sono state realmente fatte. (Lana)
Il vero horror è realizzare che tutto ciò che pensavi di vivere non è mai successo e rendersi quindi conto che sei pazza. (Jude)
Il vero horror è il non essere creduto ed essere accusato di aver ucciso persone e non hai nulla in mano per dimostrarlo. (Kit)
Il vero horror è sapere che amando una persona a livello micidiale sei disposto a distruggere vite innocenti (Arden e Mary Eunice)
Il vero horror è rendersi conto che quando stai per scappare con le tue gambe, queste ti vengono portate via (Shelly)
Il vero horror è sapere che, in passato, i matti (o considerati tali) sono stati veramente cavie da laboratorio dove le loro lacrime venivano derise o rese inutili da chi si credeva meglio di loro.

diablok

  • The Todd
  • Post: 192
    • Mostra profilo
Questa seconda serie è stata a dir poco geniale.
Devo dire che sono delusa da questo episodio finale mi aspettavo di più  :aka:

EEEEHHHHH??????  :O.O: :O.O: :O.O: :O.O: Tipo? Cosa si poteva chiedere di piu ad una serie così????  :udontsay:

Si è concluso in modo come dire "affrettato".Secondo me tirano le cose troppo per le lunghe e quando si arriva alla fine non sanno come dare spiegazioni,stessa cosa nella prima serie...verso gli episodi finali mi era passata la voglia di guardarlo  :doh:.
Ma l'ultima scena tra Lana e Jude non l'ho capita comunque  :aka:. Felicissima che per l'ultima puntata abbiano fatto sentire la canzone dominique ahaha  :jolly: .Ok ho detto tutto.

P.s=Jessica lange sempre la migliore a mio parere,spero sia nella prossima serie come anche Evan.


EEEEEHHHH?????  :kiddingme: Tirarla per le lunghe????? Prova a pensare in 13 episodi quante cose abbiamo visto, quante emozioni ci ha fatto vivere, quanti cambi di prospettiva ci sono stati proposti.... il tuo ragionamento lo puoi applicare a serie come lost e finge MA NON a questa, è una storia che si conclude e sinceramente A MIO PARERE non poteva essere migliore.

PS:Lana non si è inventata un bel niente, quella conversazione finale forse è una scena che non ci è stata mostrata X OVVIE RAGIONI nella 1puntata, quando sister jude ha simpaticamente liquidato lana. Mi chiedo: ma xkè farsi queste pippe???? Solo io la vedo in maniera semplice e lineare?

PSS: Anna Frank è stato un bellissimo e geniale cameo. Io credo che fosse proprio lei perchè quella puntata si concludeva proprio con al conferma che arden era un medico nazista e lei sapeva ogni dettaglio. E poi, anche se non lo fosse 1) non cambia la storia 2)mi piace credere che sia lei 3) che fine ha fatto KISSENE, avrà vissuto la sua vita da mogliettina lobotomizzata ahahahahhah  :huhu: :huhu: :huhu:
« Ultima modifica: 26 January 2013, 01:30:25 da diablok »

BoomerLover

  • Peggy Olson
  • Post: 1091
  • Sesso: Maschio
  • "Who are you?" "What do you want?"
    • Mostra profilo
non credo che l'"horror" inteso da Murphy sia (solo) l'horror di cose spaventose, penso sia da prendere nel senso più largo del termine: da una parte, per includere situazioni al limite con la fantascienza/sovrannaturale (i mostri di Arden, gli alieni, il diavolo), dall'altra, per introdurre elementi reali ma disturbanti, come la prigionia in un manicomio e la presenza di serial killer.

insomma, non un horror da paura (che ormai non fanno più paura quasi a nessuno) ma un "horror" della vita normale. perchè comunque anche vedere una madre sparare a sangue freddo al proprio figlio è, a modo suo, "horror".

giustissimo, tante scene più che horror erano effettivamente disturbanti, il ri-orientamento eterosessuale di Lana ad esempio; e tante riflessioni sull'ipocrisia e chiusura mentale di quell'epoca e società sono "horror", in senso molto lato;

ma poi io sin dalla prima serie, ho sempre inteso American Horror Story come un divertissement sui cliché tipici del genere, un gioco citazionista e straniante su elementi della tradizione, non mi sono mai aspettato di saltare sulla sedia, se no manco la vedevo, l'horror autentico non mi hai mai interessato  :sooRy:

l'aspetto ludico è venuto fuori alla grande in questa stagione, The Name Game, Santa Psycho Claus, gli stessi dialoghi tra Dr.Arden e Sister Eunice...
serie senza le quali non posso vivere: Battlestar Galactica, The Wire, Die zweite Heimat - Chronik einer Jugend, Children of Earth, Mirai shōnen Konan, Babylon 5, Damages (ex-aequo)

serie che adoro: Game of Thrones, The Shield, 24, Firefly, Homeland, The Good Wife, Doctor Who, Paradox, Fringe, Rubicon, Luck, Boss, Prison Break, Caprica, Lost, Haven, Breaking Bad, Boris, Alla corte di Alice, Alphas, The X Files, Hustle, My Name Is Earl, Six Feet Under, Life on Mars UK, Ashes to Ashes, Exile, Wallander, Sherlock, Luther, Andromeda, Torchwood, Toshwood

"I've been thinking a lot about God. Heaven and hell. God gave up on both of us a long time ago.
The nine circles of hell are for the unrepentant who try to justify their sins.
Everyone in hell has knowledge of the past and the future, but not of the present.
It's a twisted joke because after the final judgment, time ends… and all of us... burning in hell... will know nothing. For all eternity." (Damages)

Yde

  • Clara Oswald
  • Post: 62
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
 :pirurì:

Ciao a tutti! 
Anch’io scrivo poco ma vi leggo da molto tempo con piacere.
Vorrei dire che questa serie è stata favolosa e sono molto soddisfatta…  ma avete già detto tutto voi!
E sono già in grave astinenza da AHS!!  Vagonate di Oscar alla Lange senza se e senza ma, please!
Posso aggiungerè però un mio pensiero che spero faccia un po’ di luce su un aspetto che ho visto nominare qui diverse volte.

Una cosa che mi è piaciuta particolarmente di questa serie è stata proprio l'aderenza (in chiave estrema, ovviamente) a molto di ciò che negli anni sessanta è stato vissuto nella realtà.
Avete già detto voi di torture nei manicomi, esperimenti, elettrochoc, tecniche assurde per la conversione degli omosessuali e "robetta" simile che sappiamo essere documentata.
Per cui non mi capacito dell'insoddifazione di tutti quelli che avrebbero voluto delle ulteriori spiegazioni sulla presenza degli alieni nella serie.

Il fenomeno dei rapimenti alieni emerse proprio agli inizi degli anni '60, come dicono anche qui
e quello che abbiamo visto in Asylum non è altro che una trasposizione dei molti racconti delle persone che in quegli anni sostenevano di essere state rapite dagli alieni. Né più, né meno.  A giusto corollario degli altri avvenimenti del periodo, ben delineati, e  buon escamotage per la storia di Kit.
In particolare, io credo che si faccia riferimento alla più conosciuta “abduction” del 20 dicembre del ’61, quella dei coniugi Hill. Coppia rara per l’epoca:  lui afroamericano e lei bianca.

Beh…  Ditemi se sbaglio. Cos’altro avrebbero dovuto dirci di più?
Insomma… Per me è stato sufficiente quello che ci hanno mostrato senza scomodare astronavi , omini verdi  e altre inutilissime spiegazioni aggiuntive o fuori luogo. Per fortuna!

…Ma adesso come faccio con questa brutta astinenza che mi sta assalendo??? Uffa!!
Ne voglio ancoraaaaaa!

 :ciao:



BT-Byte

  • Peggy Olson
  • Post: 1344
    • Mostra profilo
Trovo scorretto parlare di VERO HORROR ecc.. riferendosi ad un opera fittizia quale una serie TV.

Nella vita reale sicuramente, ma in un telefilm che ha la PRETESA di essere "Genere HORROR" no!

A me AHS piace molto in una scala da 1 -10 gli do 9!! ma suvvia un po di obbiettività, una serie che come titolo ha:
AMERICAN HORROR story... e si presenta come serie Horror e fa uso di kliche come esorcismo, serial killer, manicomio, alieni, mutanti e nazisti SOLLEVA SENZA OMBRA DI DUBBIO PRECISE ASPETTATIVE, che in questo caso ha mantenuto poco.

Ricordo la prima stagione che fino all ultima puntata è rimasta coerente con il tema, la cantina con il baby zombie, le presenze in casa, lo shock nel capire che tanti personaggi erano gia morti, Tate che da un momento all'altro usciva di senno, corridoi bui silenziosi, rumori impprovvisi, scene di sangue, tensione a mille...

Io ormai ai film horror ci ho fatto il callo e forse è per questo che la seconda stagione sotto quel aspetto non mi ha convinto, se l avesse vista mia moglie probabilmente in alcune scene si sarebbe cagata in mano (ma sicuramente non nelle ultime tre puntate) ma per me l'effetto della prima stagione era tutto un altro, questa seconda stagione la reputo migliore su tutti i punti di vista ma non l'Horror!
« Ultima modifica: 26 January 2013, 10:12:23 da BT-Byte »
Le mie serie preferite in ordine di preferenza:

Le tre serie che hanno cambiato per sempre il mio modo d'intendere la TV: Prison Break/Lost/24
Sempre nei miei ricordi: Heroes/Te legend of the Seeker/Spartacus/Breaking Bad/The Shield
Ho seguito: Flash Forward/The Event/Last Resort/Herkules/Xeena/Camelot/Harpers Island/Siberia/Persons Unknow/666 Park Avenue/Terranova/V/Copper/Hostages/Hunted
Seguo tutt'ora con piacere: Games of Trones/Orphan Black/Arrow/Banshee/Strike Back/Revenge/Bates Motel/Sleepy Hollow/Da Vincis Demon/Hannibal/Sons of Anarchy/Vikings/Once upon a Time/Homeland/Persons of interest/Penny Dreadful/
Non so perchè le guardo e un po me ne vergogno: Hell on Weehls/The Walking Dead/Vampire Diaries/The Dome/Falling Skyes/The Following/American Horror Story/Salem
Ho abbandonato: Tudors/Twisted/Lie to me/House/Defiance/Justified/Grimm/Haven/Alcatraz/Fringe/Primeval/Revolution/Rome/Rubicon/C.S.I/Agents of SHIELD/Pretty little liars/Black List/

proL

  • Melinda May
  • Post: 547
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Il vero horror è sapere che alcune di quelle torture - come l'elettroshock o la teoria della conversione per persone omosessuali - sono state realmente fatte. (Lana)
Il vero horror è realizzare che tutto ciò che pensavi di vivere non è mai successo e rendersi quindi conto che sei pazza. (Jude)
Il vero horror è il non essere creduto ed essere accusato di aver ucciso persone e non hai nulla in mano per dimostrarlo. (Kit)
Il vero horror è sapere che amando una persona a livello micidiale sei disposto a distruggere vite innocenti (Arden e Mary Eunice)
Il vero horror è rendersi conto che quando stai per scappare con le tue gambe, queste ti vengono portate via (Shelly)
Il vero horror è sapere che, in passato, i matti (o considerati tali) sono stati veramente cavie da laboratorio dove le loro lacrime venivano derise o rese inutili da chi si credeva meglio di loro.

Quindi te saresti soddisfatto se la prossima stagione parlasse di persone sfrattate dalle proprie case che non arrivano a fine mese con lo stipendio?
Partendo dal tuo ragionamento, anche la situazione che ho descritto io è "horror".

Asola

  • Non è panz
  • Saul Goodman
  • Post: 10197
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Vista ieri notte... bella veramente! Questa puntata è servita a farmi capire la scorsa, che non mi aveva tanto convinto.
Non sembrava una serie televisiva sembrava un vero e proprio film, lo scorrere del tempo è stato gestito benissimo! La parte più bella è stata sicuramente Kit che accoglie Jude a casa sua. Mi sono emozionato tantissimo quando è morta  :cry: La regia in questo episodio è stata sublime bravo Alfonzo Gomez-Rejon ci hai regalato due episodi bellissimi tra questo e l'undicesimo (li ha diretti tutti e due lui)  :clap: Lana che uccide il figlio è stato totalmente insapettato quanto figo  :metal: E la scena fine è stata spiazzante! Davvero ti lascia un interrogativo talmete grosso che ti viene da pensare "quello che ho visto per 13 episodi è stata una grande trollata?" Sì, per me lo è stata, Ryan ci ha fottuti tutti alla grande! Fianalmente il mio eroe scrive un finale... sono commosso  :cry: e Dominique alla fine  :love:

L'unica nota negativa sono stati Levine e Finnes Cardinale di New York   :mwtf: :mfacepalm:

P.s. per me il finale è a libera interpretazione  :zizi:

Ci vediamo tra 7 mesi  :nu:

capitanmicio

  • Homer Simpson
  • Post: 44
  • Sesso: Maschio
  • Se vuoi sapere cos'è la libertà, segui un gatto.
    • Mostra profilo
L'intera stagione è stata semplicemente sublime, con un cast azzeccatissimo e un susseguirsi di storie avvincenti.

(clicca per mostrare/nascondere)

In ogni singolo episodio è stata sviscerata la natura umana in tutti i suoi cambiamenti repentini ed esplosivi. Ogni personaggio ha mostrato un comportamento costante e mutevole, misericordioso e nichilista, filantropico ed egoistico, al punto da porre l'interrogativo di quale fosse il limite tra la sanità mentale e la pazzia e se i pazzi, i cosiddetti mostri, fossero davvero i pazienti privati della loro dignità e della loro essenza umana o dei cosiddetti normali che perpetravano ogni degenerazione. È questo il fulcro horror di tutta la stagione: l'imprevedibilità umana.
(clicca per mostrare/nascondere)

La storyline degli alieni altro non è stato che l'escamotoge per introdurre la narrazione delle varie vicende. Negli anni '60 parlare di rapimenti, contatti, avvistamenti alieni era considerato un sintomo di pazzia. Non si è mai chiarita a fondo la questione, tanto da instillare il dubbio che forse si trattava di esperimenti scientifici umani mascherati da visite aliene per nascondere e distogliere l'attenzione sulle aberrazioni che all'epoca il governo statunitense conduceva per sconfiggere il demone comunista. Mettere in risalto un fatto che per tutta la stagione è rimasto comunque marginale, non avrebbe apportato nulla alla trama e avrebbe rischiato di trasformarsi in una cagata pazzesca di fantozziana memoria.

Penso che monsignor/cardinale Timothy Howard sia un personaggio che probabilmente è rimasto in penombra. È ambizioso e pure codardo, dedito alla gloria, all'autocompiacimento e con un senso molto disturbato di etica e moralità. Questo perché in tutti gli episodi in cui si è visto l'attore Joseph Fiennes con l'espressione imbambolata, è come se avesse sempre dato l'impressione di essere decontestualizzato, di trovarsi in una situazione che non gli è mai stata naturale e dalla quale non può più uscirne e quindi ha abbracciato la filosofia "mi trovo in ballo e provo a condurre questa strana danza".

Brad Falchuk e Ryan Murphy hanno sceneggiato una serie molto particolare, avvincente, con stagioni antologiche e storie quotidiane che, per quanto sembrano racconti leggendari e lontani, sono in realtà la storia del marciume umano che quotidianamente si consuma davanti ai nostri occhi, anche se in forme e modi diversi.

Momino

  • Peggy Olson
  • Post: 1326
  • Don't make me change my mind Miss Lana banana
    • Mostra profilo
Quindi te saresti soddisfatto se la prossima stagione parlasse di persone sfrattate dalle proprie case che non arrivano a fine mese con lo stipendio?
Partendo dal tuo ragionamento, anche la situazione che ho descritto io è "horror".

Ma che razza di ragionamento è mai questo?   :1:
L'horror non è solo sangue, squartamenti o colpi improvvisi.
Esiste anche l'horror psicologico eh!

BT-Byte

  • Peggy Olson
  • Post: 1344
    • Mostra profilo
Ma che razza di ragionamento è mai questo?   :1:
L'horror non è solo sangue, squartamenti o colpi improvvisi.
Esiste anche l'horror psicologico eh!

Che nel gergo cinematografico si chiama: THRILLER!
Le mie serie preferite in ordine di preferenza:

Le tre serie che hanno cambiato per sempre il mio modo d'intendere la TV: Prison Break/Lost/24
Sempre nei miei ricordi: Heroes/Te legend of the Seeker/Spartacus/Breaking Bad/The Shield
Ho seguito: Flash Forward/The Event/Last Resort/Herkules/Xeena/Camelot/Harpers Island/Siberia/Persons Unknow/666 Park Avenue/Terranova/V/Copper/Hostages/Hunted
Seguo tutt'ora con piacere: Games of Trones/Orphan Black/Arrow/Banshee/Strike Back/Revenge/Bates Motel/Sleepy Hollow/Da Vincis Demon/Hannibal/Sons of Anarchy/Vikings/Once upon a Time/Homeland/Persons of interest/Penny Dreadful/
Non so perchè le guardo e un po me ne vergogno: Hell on Weehls/The Walking Dead/Vampire Diaries/The Dome/Falling Skyes/The Following/American Horror Story/Salem
Ho abbandonato: Tudors/Twisted/Lie to me/House/Defiance/Justified/Grimm/Haven/Alcatraz/Fringe/Primeval/Revolution/Rome/Rubicon/C.S.I/Agents of SHIELD/Pretty little liars/Black List/

proL

  • Melinda May
  • Post: 547
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
Ma che razza di ragionamento è mai questo?   :1:
L'horror non è solo sangue, squartamenti o colpi improvvisi.
Esiste anche l'horror psicologico eh!

Se questo è l'horror psicologico che Ryan Murphy è in grado di offrire, penso sia meglio se torna all'horror classico della prima stagione. A questo punto definisco molto di più "horror psicologico" Breaking Bad, che non Asylum.
Poi, ovvio, siamo già tutti in attesa di quello che offrirà la terza stagione: ripartiremo da zero, e, nel bene o nel male, sono sicuro che ci saranno discussioni e che verremo ancora una volta, stupiti.  :metal: