Autore Topic: [COMMENTI] American Horror Story: Apocalypse - 8x10 "Apocalypse Then" - [SF]  (Letto 1999 volte)

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo

L'incantesimo non doveva funzionare in questo modo? Mallory torna indietro nel tempo, cambia le cose, ma dopo ritorna nel 'presente', un presente ovviamente modificato ed in cui l'Apocalisse non doveva mai esserci stato. Cioè, questo è quel che fanno intendere quando provano il tempus infinitum la prima volta con la storia di Anastasia. Se l'incantesimo implicasse che chi va nel passato lì ci resterebbe, allora perché mandare Mallory durante la rivoluzione bolscevica e rischiare appunto che in quel passato ci rimanga?
A sto giro invece Mallory torna indietro, e nel passato CI RESTA, incongruenza non solo con la prova fatta nel precedente episodio, ma anche con la più semplice regola di timeline parallele: il fatto che in 'quel passato' esistesse un'altra Mallory che quindi dov'è????
Pur ammettendo che 'tornando indietro' la Mallory del futuro 'entri' in quella del 2015, evitando quindi la presenza di due Mallory, la cosa cozza ancora una volta con l'esperimento fatto nella nona puntata visto che agli inizi del 900 nessuna Mallory esisteva, quindi quella del 'futuro' è stata in quel caso letteralmente trasportata indietro nel tempo.

Boh.

Esatto. Hanno stravolto qualsiasi legge sui viaggi nel tempo (non spiegando nulla tra l'altro). L'aver ucciso o meno Michael non apporta alcun cambiamento alla storia per quanto riguarda la coven (almeno fino alla - non più - venuta degli stregoni), quindi ad un certo punto del tempo la Mallory di quella linea temporale dovrebbe andare a prescindere a bussare alla porta di Cordelia. Qui no, ci è già andata la Mallory protagonista della storia perchè, con l'incantesimo, è rimasta nel passato (che senso ha mi chiedo). E quindi lei rivede tutte le sue compagne col sorriso furbetto di quella che sa già tutto, rivive tutto quello che ha già vissuto nella coven.
L'ipotesi più probabile sembra essere quella dell'unione delle due Mallory; i viaggi nel tempo in AHS funzioneranno così, ma loro non ci spiegano nulla.
Boh, mai vista una boiata del genere.

In rete avevo trovato una spiegazione quasi convincente, non ricordo la fonte (credo una delle tante wiki su AHS), comunque a grandi linee descriveva il funzionamento di "tempus infinitum" (aka il time travel).

In pratica l'incantesimo prevede la divisione tra "spirito" e corpo. Una volta lanciato l'incantesimo, lo spirito viaggia nel tempo, ma il corpo muore, annegando nella vasca necessaria al rituale. Una volta andato a segno, quindi, la strega non può più ricongiungersi al suo corpo attuale a meno che non ci sia un intervento esterno (nel primo caso, Myrtle e Cordelia che tenevano Mallory a galla).

Di conseguenza nel finale, Mallory è costretta a rimanere nel passato, e lo spirito futuro si fonde con il corpo del passato, eliminando il paradosso delle due Mallory.

Inoltre, Mallory non sarebbe mai potuta tornare nel suo corpo all'Outpost nel 2020, perchè con la morte di Michael l'Outopost non è mai esistito. Per coerenza però avrebbero potuto mostrarla nel 2021 in una situazione completamente diversa, come per Emily e Timothy.

« Ultima modifica: 17 November 2018, 00:17:31 da eletto1987 »

!Civas!

  • Clara Oswald
  • Post: 59
    • Mostra profilo
In rete avevo trovato una spiegazione quasi convincente, non ricordo la fonte (credo una delle tante wiki su AHS), comunque a grandi linee descriveva il funzionamento di "tempus infinitum" (aka il time travel).

In pratica l'incantesimo prevede la divisione tra "spirito" e corpo. Una volta lanciato l'incantesimo, lo spirito viaggia nel tempo, ma il corpo muore, annegando nella vasca necessaria al rituale. Una volta andato a segno, quindi, la strega non può più ricongiungersi al suo corpo attuale a meno che non ci sia un intervento esterno (nel primo caso, Myrtle e Cordelia che tenevano Mallory a galla).

Di conseguenza nel finale, Mallory è costretta a rimanere nel passato, e lo spirito futuro si fonde con il corpo del passato, eliminando il paradosso delle due Mallory.

Inoltre, Mallory non sarebbe mai potuta tornare nel suo corpo all'Outpost nel 2020, perchè con la morte di Michael l'Outopost non è mai esistito. Per coerenza però avrebbero potuto mostrarla nel 2021 in una situazione completamente diversa, come per Emily e Timothy.
Ok, supponiamo che sia così. Spiegatemi cosa sarebbe accaduto se Mallory fosse tornata in un punto del passato precedente alla sua nascita. Con cosa si sarebbe fuso il suo spirito? E se fosse tornata indietro di 20 anni (numero a caso) avremmo avuto una Mallory di 2-3-4 anni con la coscienza di una 25enne?
Mi sembra assurda come spiegazione.
« Ultima modifica: 17 November 2018, 08:32:22 da !Civas! »

Momino

  • Peggy Olson
  • Post: 1326
  • Don't make me change my mind Miss Lana banana
    • Mostra profilo
Poi rispondo con calma a tutti (e a eletto ahah).
Frattanto, ricordiamo a Ryan Murphy chi resta un vero "anticristo"

(clicca per mostrare/nascondere)

dio_brando87

  • Walter Bishop
  • Post: 5187
  • Sesso: Maschio
  • All hail the totodome champion
    • Mostra profilo
A circa 10 minuti dalla fine dell' episodio, intuendo che avrebbero sfruttato i viaggi nel tempo, ossia la soluzione più comoda per chi non sa come cazzo risolvere una situazione, ho droppato

Per me ha vinto Micheal e tutte le streghe sono morte

Sarà il mio finale di stagione

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo
A circa 10 minuti dalla fine dell' episodio, intuendo che avrebbero sfruttato i viaggi nel tempo, ossia la soluzione più comoda per chi non sa come cazzo risolvere una situazione, ho droppato

Per me ha vinto Micheal e tutte le streghe sono morte

Sarà il mio finale di stagione

Quanto ho sperato in quel finale, pur sapendo che non avrebbero mai avuto il coraggio di metterlo in scena. Io ho amato le streghe di Coven, ma avrebbero dovuto chiuderla definitivamente, invece si sono creati un portone aperto per qualsiasi altro futuro cross over o progetto parallelo. Le prime notizie su Apocalypse parlavano del ritorno della strega di Roanoke, se non sbaglio lo disse Murphy stesso, quindi la cosa mi puzza abbastanza.

Ora che la stagione è finita, posso rivelare un altro dei finali di cui parlavano gli anonimi insider dello show nei vari forum. Non si è ancora capito se era un falso o un'idea presa effettivamente in considerazione e poi scartata.

Fatto sta che Mallory sarebbe dovuta andare ancora più indietro nel tempo, annullando l'esistenza di Michael convincendo gli Harmon a non trasferirsi o addirittura a non comprare Murder House. La scena si chiudeva quindi con Vivien, Ben e Violet in auto che ripartivano in direzione opposta.

Per quanto un finale del genere equivalga allo sputare in faccia alla serie che ha consacrato il brand, forse l'avrei preferito rispetto alla tiepida e stucchevole conclusione che ci hanno dato. Ancora non mi capacito del fatto che l'anticristo sia stato fatto fuori in 2 secondi preso in pieno da un Suv. Osceno davvero e oggettivamente insalvabile sotto qualsiasi punto di vista.

Comunque io già mi sto preparando mentalmente, perchè AHS è stato rinnovato fino alla decima stagione, ma poi Murphy passa sotto Netflix. Immagino che nei prossimi due anni alzeranno il tiro di molto, e non mi stupirebbe se decidessero di dedicare le ultime due stagioni rimaste ad altrettanti cross-over con le stagioni rimaste fuori.

capjfr

  • Creep
  • Ragnar Lothbrok
  • Post: 11911
  • Sesso: Maschio
  • "La nostra giornata inizia quando la loro finisce"
    • Mostra profilo
  • Revisioni: Itasiano#CapNonMentire
  • Traduzioni: La verità è là fuori.
ma come fa ad essere rinnovato? :aka:

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo
ma come fa ad essere rinnovato? :aka:

Se non sbaglio l'annuncio ufficiale era arrivato a luglio. Murphy dalla fine dell'estate scorsa è sotto contratto Netflix, per il quale dovrà produrre nuove serie e film (tra cui il già annunciato prequel di "Qualcuno volò sul nido del cuculo" con Sarah Paulson). Pose, American Crime Story e American Horror story rimangono ad FX, e AHS è stato ufficialmente rinnovato fino alla decima stagione che andrà in onda nel 2020.

Dopo la decima non è ancora chiaro cosa faranno. Sarebbe intelligente chiuderla per sempre, ma immagino cambieranno solo showrunner. Se è stata rinnovata per altri due anni sulla fiducia, è chiaro che possono fare quello che vogliono.

E' un brand troppo forte per preoccuparsi del calo di spettatori o della qualità che crolla di anno in anno. Io mi sono già preparato per la prossima stagione, in cui spareranno tutte le cartucce totalmente random. Grazie agli indizi dati in Apocalypse tutto il fandom dà per certo il tema "alieni" nella prossima stagione, e già tremo all'idea di come possano rovinare anche Asylum.

E noi saremo qui a ricordare quanto Apocalypse fosse una stagione sobria, misurata e con una narrativa ineccepibile a confronto.  :vecchio: :rofl: :rofl: :rofl:
« Ultima modifica: 20 November 2018, 10:10:13 da eletto1987 »

Aspiring Cyborg

  • Jonah Ryan
  • Post: 373
    • Mostra profilo
A me è piaciuta la stagione tutto sommato.
Non so che vi aspettavate da una serie giunta all'8 stagione, dalla connotazione ormai pop-trash che è impossibile scrollarsi di dosso.
La storia è stata piacevole da seguire e le uniche due cose che avrei evitato sono:
- l'utilizzo degli stessi attori per più ruoli
- il finale che è effettivamente un po' troppo semplice. Non tanto per la morte dell'anticristo che alla fine era solo un 6-enne troppo cresciuto che a parte istinti omicidi non è che avesse dimostrato chissà cosa ma più per la nascita del nuovo anticristo tra due umani (???) giusto per lasciarsi la possibilità di riprendere la storia nel caso servisse.
Per il resto il cast e i personaggi sono stati interessanti e le puntate, a parte quella dedicata interamente ai due tizi, sono state tutte piacevoli da vedere.

amarhantus

  • Sarah Manning
  • Post: 295
    • Mostra profilo
Io ho solo un commento da fare per tutta questa stagione...



eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo

Non so che vi aspettavate da una serie giunta all'8 stagione, dalla connotazione ormai pop-trash che è impossibile scrollarsi di dosso.


Personalmente avevo delle aspettative alte proprio perchè la stagione nei primi 2-3 episodi sembrava davvero avere tutte le carte in regola per scrollarsi di dosso quella tendenza che ormai andava avanti da oltre 5 stagioni. La premiere, al netto dei soliti difetti cronici della serie, era veramente intrigante perchè incomprensibile, in senso buono. Era sufficientemente criptica da stimolare la curiosità. Non ne parliamo di quando poi è spuntato fuori Rubber Man dal nulla, o le streghe a fine episodio 3 che fanno quell'entrata estremamente pacchiana, ma anche esaltante per i fan di lungo corso.

Probabilmente il 5 è stato l'episodio complessivamente migliore, mentre la stagione ha iniziato a sprofondare nell'abisso con il ritorno a Murder House. Dal cross-over si è passati al vuoto assoluto, al circolo vizioso del fanservice autoreferenziale, ai dialoghi fatti di punch-lines che girano a vuoto, all'estetica (grottesca) che schiaccia completamente il contenuto. Il risolvere il tutto con il classico viaggio nel tempo che aiuta nei casi in cui non si sa più che pesci prendere è solo l'ultimo dei problemi.

Il finale sembra anche improvvisato, tra l'imbarazzante l'omicidio di Michael, teste che scoppiano in modalità random e incongruenze nei confronti delle psicologie dei personaggi (Constance), della timeline (Mallory stessa e il suo ritorno nel passato) o contro la mitologia stessa della serie (il nuovo anticristo nato da umani). E le solite bassezze che non ti aspetteresti da una serie di questo calibro, tipo Michael che - 10 secondi dopo aver dimostrato di saper far scoppiare una testa con uno schiocco di dita, fa il classico villain da B-movie che parla in modo prolisso ed enfatico,  spiega i piani malvagi dando tutto il tempo a Cordelia di suicidarsi dopo 2 minuti buoni di pathos e a una Mallory morente di raggiungere l'altra ala della scuola ed entrare nella vasca con tutta la calma del mondo.

Che ci voleva a fare un epilogo più completo, magari anche attraverso il solo voice over di Mallory? Perchè non spiegare il nuovo anticristo in modo decente? Che ne so, l'impianto di uno dei feti, un rituale a caso, uno scambio di culla in ospedale (ad opera di un medico/infermiera della Cooperativa per esempio) come nel film (the Omen) che hanno citato per tutta la stagione?


Una stagione chiamata Apocalypse in cui non si è vista nè l'Apocalisse (tranne che per il prologo e le visioni di Cordelia), non si è visto l'anticristo (perchè abbiamo visto solo i problemi adolescenziali di una marionetta controllata da chiunque che si sveglia a momenti alterni in base alla voglia dei writers), e tutti i temi potenzialmente interessantissimi che vengono completamente eliminati dalla trama di punto in bianco.
L'anticristo, il personaggio fulcro non di una, ma di ben due stagioni, ha la scrittura più non-sense, svogliata e out-of-character che io ricordi. Qualsiasi film di serie Z degli anni 70 ha saputo fare di meglio, per lo meno nel rispetto dell'iconografia. Hanno voluto rendere Michael umano? Mi starebbe bene, se non fosse che quest'ultimo ha comportamenti bipolari e contrastanti per tutta la stagione. Lo trattano da bambino sperduto e da adulto spietato a momenti alterni, anche all'interno dello stesso episodio, perchè si.

Se confrontiamo il Michael dell'episodio 1-3 con quello dell'episodio 8 (che precede di un pelo l'ordine cronologico, ma anche addirittura tra episodio 8 e 9), sembra di assistere a una serie diversa scritta da persone diverse. "Nobody gave me an instruction manual", e la puntata dopo improvvisamente è diventato un fine torturatore di menti, uno stratega dell' Apocalisse che dà lezioni di malvagità agli illuminati e incenerisce qualsiasi cosa gli passi davanti.
Per poi ritornare al finale in cui, prima di compiere una strage, (e dopo averci fatto capire nell'episodio prima di essere diventato così smart da essersi reso perfettamente conto che Mead era solo un mezzo usato da Jeff e Mutt per controllarlo), perde tempo piagnucolando davanti ai suoi resti metallici, dando tutto il tempo a Madison di crivellarlo di colpi di mitragliatore come il più inerme dei sacchi di patate. Proprio coerente con l'episodio precedente, in cui ferma milioni di schegge di vetro con la sola imposizione delle mani nell'accademia delle streghe.


Che fine hanno fatto gli illuminati? Cosa hanno fatto Michael e la Cooperativa nei 15 mesi che separano la bomba dall'arrivo di Michael nell'Outpost? Perchè la Cooperativa stava trasportando dei feti? Il divieto di copulazione aveva uno scopo? Cosa ne è della Cooperativa nella timeline modificata? Cos'è il Santuario? (ne hanno parlato per 3 episodi e poi...puff).

E il problema non è neanche il trash di per sè, perchè a me piacciono molto certe uscite grottesche di Murphy (Myrtle è l'esempio perfetto), ma il problema è che quest'anno, cosi come nelle ultime stagioni, è stato unicamente fine a sè stesso, senza un briciolo di equilibrio. Addirittura certe trovate hanno devastato completamente i pochi momenti genuinamente cupi della stagione.

C'è un abisso tra l'uso del camp in Asylum (il ballo di Mary Eunice o il Name Game) e l'uso che ne è stato fatto in Apocalypse.

Sul cast non si discute, ed è stato eccezionale (a parte Peters, penalizzato dalla scrittura sciatta e Kathy Bates, che continuo a trovare estremamente sopravvalutata, per lo meno in AHS), e se non fosse stato per il trio Conroy-Paulson-Fern non dico che avrei droppato, ma quantomeno l'avrei finita di vedere con molta calma.

Avevano la possibilità di creare la stagione del secolo, tra i vari collegamenti alle precedenti e il cast quasi completo di due tra le stagioni più iconiche e amate, e sono riusciti solo a creare un prodotto bucato nella sceneggiatura, che non sfrutta affatto il cast epocale che si ritrovava (se penso a come hanno buttato via Misty o gli Harmon...), e che tortura la mitologia delle stagioni per poi rinnegare il tutto alla fine. Avevano solo 10 episodi, c'era l'occasione anche per creare una storia bella compatta e senza lungaggini (che invece si sono protratte per 6 episodi su 10)

Almeno per quanto mi riguarda, ogni critica non è gratuita, ma ha dietro una buona dose di delusione e amarezza. Perchè si tratta solo di scrittura pigra e spesso orientata ad un fandom che tutto quel fanservice vuoto neanche l'aveva chiesto, tant'è che è stato criticato anche dai fan più morbosi. Laddove le prime stagioni brillavano per cura nei dettagli, quest'ultima è l'esempio lampante del prodotto che ormai vive unicamente di rendita.

« Ultima modifica: 21 November 2018, 00:29:36 da eletto1987 »

Aspiring Cyborg

  • Jonah Ryan
  • Post: 373
    • Mostra profilo
Personalmente avevo delle aspettative alte proprio perchè la stagione nei primi 2-3 episodi sembrava davvero avere tutte le carte in regola per scrollarsi di dosso quella tendenza che ormai andava avanti da oltre 5 stagioni. La premiere, al netto dei soliti difetti cronici della serie, era veramente intrigante perchè incomprensibile, in senso buono. Era sufficientemente criptica da stimolare la curiosità. Non ne parliamo di quando poi è spuntato fuori Rubber Man dal nulla, o le streghe a fine episodio 3 che fanno quell'entrata estremamente pacchiana, ma anche esaltante per i fan di lungo corso.

Probabilmente il 5 è stato l'episodio complessivamente migliore, mentre la stagione ha iniziato a sprofondare nell'abisso con il ritorno a Murder House. Dal cross-over si è passati al vuoto assoluto, al circolo vizioso del fanservice autoreferenziale, ai dialoghi fatti di punch-lines che girano a vuoto, all'estetica (grottesca) che schiaccia completamente il contenuto. Il risolvere il tutto con il classico viaggio nel tempo che aiuta nei casi in cui non si sa più che pesci prendere è solo l'ultimo dei problemi.
Le stagioni riconosciute dalla maggioranza come più qualitative sono la 1 e la 2 (che ricordiamolo contiene puttante come gli alieni, e allora fu criticata per questo). Poi ci sono 5 stagioni che hanno diviso il pubblico ma che hanno fatto crescere gli ascolti. Il primo tassello lo ha messo Coven che ha fatto switchare il prodotto da nicchia a pop. Da li è stato un naturale proseguire su quella strada, cavalcando temi caldi in modo pop, semplificando il tutto.
Se prendiamo come buone le prime 2 e schifo il resto, possiamo dire che la serie abbia sempre fatto schifo, un paio di stagioni a parte. Da qui deriva il mio : che vi aspettavate? Considerando che fanno tutte parte dello stesso universo, se effettivamente fai scoppiare l'apocalisse senza poi resettarla che fai nelle prossime stagioni? Per me era ovvio dalla prima puntata che sarebbe andata così, giustamente pure.
"Allora la stagione non ha senso, quello che abbiamo visto non ha senso", non è vero perchè è un prodotto di intrattenimento, e personalmente mi ha intrattenuto, e comunque se vogliono possono giocarsi la carta del futuro cambiato per combinare casini nelle prossime stagioni.

Citazione
Il finale sembra anche improvvisato, tra l'imbarazzante l'omicidio di Michael, teste che scoppiano in modalità random e incongruenze nei confronti delle psicologie dei personaggi (Constance), della timeline (Mallory stessa e il suo ritorno nel passato) o contro la mitologia stessa della serie (il nuovo anticristo nato da umani). E le solite bassezze che non ti aspetteresti da una serie di questo calibro, tipo Michael che - 10 secondi dopo aver dimostrato di saper far scoppiare una testa con uno schiocco di dita, fa il classico villain da B-movie che parla in modo prolisso ed enfatico,  spiega i piani malvagi dando tutto il tempo a Cordelia di suicidarsi dopo 2 minuti buoni di pathos e a una Mallory morente di raggiungere l'altra ala della scuola ed entrare nella vasca con tutta la calma del mondo.

Che ci voleva a fare un epilogo più completo, magari anche attraverso il solo voice over di Mallory? Perchè non spiegare il nuovo anticristo in modo decente? Che ne so, l'impianto di uno dei feti, un rituale a caso, uno scambio di culla in ospedale (ad opera di un medico/infermiera della Cooperativa per esempio) come nel film (the Omen) che hanno citato per tutta la stagione?
La scelta di Costance è stata bella che spiegata ed ha senso. Non è un semplice figlio pazzo che può proteggere ma cattiveria incarnata senza possibilità di essere gestita. Cosa mai doveva fare? Il viaggio del tempo di Mallory poi non capisco perchè farsi così tante seghe mentali: è tornata indietro nel tempo con la magia...non ci sono doppioni perchè è magia. Non ha senso la magia, perchè voletete logicità in un viaggio nel tempo fatto tramite essa? Il dialogo ci sta perchè è una serie e perchè comunque uccidendola le avrebbe comunque fatto un favore visto che il suo scopo era morire per liberare i poteri di Mallory. Questo spiega anche perchè si riprende e va in vasca.
Sul nuovo anticristo nato da due umani sono invece d'accordo con te ma appunto ci sono così tante possibilità che possano spiegare questo che probabilmente non hanno voluto fornire dettagli per lasciarsi porte aperte per il futuro. Il che è criticabile perchè significa che non hanno effettivamente idee sulla cosa per ora ma alla fine amen, vanno a braccio dalla terza stagione mi sono abituato.

Citazione
Una stagione chiamata Apocalypse in cui non si è vista nè l'Apocalisse (tranne che per il prologo e le visioni di Cordelia), non si è visto l'anticristo (perchè abbiamo visto solo i problemi adolescenziali di una marionetta controllata da chiunque che si sveglia a momenti alterni in base alla voglia dei writers), e tutti i temi potenzialmente interessantissimi che vengono completamente eliminati dalla trama di punto in bianco.
L'anticristo, il personaggio fulcro non di una, ma di ben due stagioni, ha la scrittura più non-sense, svogliata e out-of-character che io ricordi. Qualsiasi film di serie Z degli anni 70 ha saputo fare di meglio, per lo meno nel rispetto dell'iconografia. Hanno voluto rendere Michael umano? Mi starebbe bene, se non fosse che quest'ultimo ha comportamenti bipolari e contrastanti per tutta la stagione. Lo trattano da bambino sperduto e da adulto spietato a momenti alterni, anche all'interno dello stesso episodio, perchè si.

Se confrontiamo il Michael dell'episodio 1-3 con quello dell'episodio 8 (che precede di un pelo l'ordine cronologico, ma anche addirittura tra episodio 8 e 9), sembra di assistere a una serie diversa scritta da persone diverse. "Nobody gave me an instruction manual", e la puntata dopo improvvisamente è diventato un fine torturatore di menti, uno stratega dell' Apocalisse che dà lezioni di malvagità agli illuminati e incenerisce qualsiasi cosa gli passi davanti.
Per poi ritornare al finale in cui, prima di compiere una strage, (e dopo averci fatto capire nell'episodio prima di essere diventato così smart da essersi reso perfettamente conto che Mead era solo un mezzo usato da Jeff e Mutt per controllarlo), perde tempo piagnucolando davanti ai suoi resti metallici, dando tutto il tempo a Madison di crivellarlo di colpi di mitragliatore come il più inerme dei sacchi di patate. Proprio coerente con l'episodio precedente, in cui ferma milioni di schegge di vetro con la sola imposizione delle mani nell'accademia delle streghe.
forse perchè metà fantasma metà umano. Magari è questo che gli provoca la bipolarità. Il secondo tentativo magari...

Citazione
Che fine hanno fatto gli illuminati? Cosa hanno fatto Michael e la Cooperativa nei 15 mesi che separano la bomba dall'arrivo di Michael nell'Outpost? Perchè la Cooperativa stava trasportando dei feti? Il divieto di copulazione aveva uno scopo? Cosa ne è della Cooperativa nella timeline modificata? Cos'è il Santuario? (ne hanno parlato per 3 episodi e poi...puff).
Sono in giro per il mondo. Giocato a Risiko? E' utile avere qualcosa per iniziare il ripopolamento della terra. No, era un capriccio di Miss Venerable perchè le era stato promesso che nel suo avamposto poteva fare quello che desiderava. E' rimasta, ma non hanno conosciuto l'anticristo. L'avamposto principale, un luogo sicuro e indistruttibile.
Perchè non li hanno approfonditi? Perchè era la stagione crossover tra Murderhouse e Coven e,anche se dovevano dare contesto, non avevano motivo per soffermarsi su quello. Non è la prima volta comunque che nominano cose interessanti per dare un po' di atmosfera alla storia e poi li abbandonano.

Citazione
[...]

Almeno per quanto mi riguarda, ogni critica non è gratuita, ma ha dietro una buona dose di delusione e amarezza. Perchè si tratta solo di scrittura pigra e spesso orientata ad un fandom che tutto quel fanservice vuoto neanche l'aveva chiesto, tant'è che è stato criticato anche dai fan più morbosi. Laddove le prime stagioni brillavano per cura nei dettagli, quest'ultima è l'esempio lampante del prodotto che ormai vive unicamente di rendita.
figurati non trovo le critiche gratuite anche se una certa dose di "fa schifo a prescindere", almeno in questo forum, c'è. Capisco il tuo punto di vista e la tua voglia di approfondimenti/stagione meglio strutturata ma il mio punto era che queste critiche possono (e sono state mosse) a tutte le stagioni da Coven in poi. In pratica le cose criticate sono le caratteristiche della serie. L'AHS delle prime due stagioni non tornerà più secondo me e pertanto guardare ogni nuova stagione sperando che sia valida almeno quanto quelle porterà sempre ad essere delusi dal risultato.

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo
Le stagioni riconosciute dalla maggioranza come più qualitative sono la 1 e la 2 (che ricordiamolo contiene puttante come gli alieni, e allora fu criticata per questo). Poi ci sono 5 stagioni che hanno diviso il pubblico ma che hanno fatto crescere gli ascolti. Il primo tassello lo ha messo Coven che ha fatto switchare il prodotto da nicchia a pop. Da li è stato un naturale proseguire su quella strada, cavalcando temi caldi in modo pop, semplificando il tutto.
Se prendiamo come buone le prime 2 e schifo il resto, possiamo dire che la serie abbia sempre fatto schifo, un paio di stagioni a parte. Da qui deriva il mio : che vi aspettavate? Considerando che fanno tutte parte dello stesso universo, se effettivamente fai scoppiare l'apocalisse senza poi resettarla che fai nelle prossime stagioni? Per me era ovvio dalla prima puntata che sarebbe andata così, giustamente pure.
"Allora la stagione non ha senso, quello che abbiamo visto non ha senso", non è vero perchè è un prodotto di intrattenimento, e personalmente mi ha intrattenuto, e comunque se vogliono possono giocarsi la carta del futuro cambiato per combinare casini nelle prossime stagioni.

Certo, Asylum e Murder House solo le più amate in assoluto, ma in territorio americano Coven è molto più amata di quello che si possa pensare, spesso considerata migliore della prima o della seconda. Per questo ho detto che Coven rappresenta una delle più amate.

Riguardo l'apocalisse, era chiaro sin dal prologo che sarebbe stata annullata. I teaser mostravano di continuo clessidre girate, sabbia che scorreva in senso inverso e streghe che camminavano al contrario, era palese. Ciò non toglie che avrebbero potuto dedicare alla realizzazione una cura ben superiore.

In generale sono anche io contrario ai discorsi del tipo "allora non è successo niente" perchè in fin dei conti nella dimensione interna della serie è stato tutto annullato, ma per lo spettatore rimane pur sempre tutto canonico e realmente accaduto. Proprio per questo, avendo a disposizione carta bianca per sperimentare ogni tipo di soluzione narrativa creativa, fa quasi rabbia il fatto che abbiano sfruttato il tutto per una sequenza interminabile di flashback utili a sviluppare (male) un personaggio che non potranno neanche sfruttare in futuro, in quanto rimosso.


La scelta di Costance è stata bella che spiegata ed ha senso. Non è un semplice figlio pazzo che può proteggere ma cattiveria incarnata senza possibilità di essere gestita. Cosa mai doveva fare?

Constance è andata leggermente out of character. Nella prima stagione non è certo un personaggio negativo, ma è quantomeno ambiguo. Nel finale della prima stagione dice:  Le tragedie dovevano prepararmi a qualcosa di più grande. Tutti i lutti che attraversavo erano una lezione, mi stavano preparando. E ora so per cosa. Questo figlio, un meraviglioso bambino destinato al successo. Per questo gli serviva una madre alla sua altezza, una madre forgiata nel fuoco delle più cruente avversità che potesse guidarlo con grande saggezza, con determinazione e con amore.

E in Ritorno a Murder House: Quando sua madre morì, mettendolo al mondo, mi feci volentieri carico di crescerlo. Sono la prima ad ammettere che furono commessi degli errori, nel crescere Tate. Ed è per questo che con lui, pensai che fosse la mia possibilità di ricominciare da capo. Ho sempre pensato che... crescere un uomo straordinario, fosse il gesto più ammirevole e meno egoista a cui una donna potesse aspirare.
Ma è stato Michael a farmi capire che sono su questa Terra per allevare dei mostri. E poi ci fu quell'incidente con la baby-sitter... fino a quel momento pensavo di stare crescendo un serial killer da giardino o magari uno molto dotato con, sapete... tutte le sfide che ne conseguono.
Se pensate a uomini importanti... tipo artisti, leader mondiali o inventori. Hanno commesso tutti qualche particolare peccatuccio nella loro scalata al successo, no?
Dovetti accettare che, ancora una volta, i miei giorni da madre erano giunti al termine. Ho sopportato il peso del mio cuore spezzato per tutta la vita. Sogni falliti, promesse fallite, matrimoni falliti. Ma questa...
Questa storia mi distrusse in maniera irrecuperabile. Michael mi aveva fatto credere che la mia esistenza significasse qualcosa.
Che fossi importante. Ma... era solo un minuscolo passo del suo cammino. Aveva finito con me. Sinceramente, credo che se avessi corretto il suo linguaggio un'altra volta, mi avrebbe tagliato la gola. Come la baby-sitter.


Constance è una donna apparente debole, ma estremamente forte, che si fa carico di tutto lo schifo che le capita nella vita sulle sue spalle. E' disposta a tutto per proteggere chi ama, anche coprire gli omicidi, giustificarli, in qualche modo negarli o considerarli una fase di passaggio.

Il passaggio alla realizzazione che nulla può nei confronti di Michael è assolutamente accettabile. Si rende conto che non è umano e allora tutti i suoi sforzi sono vani. Ma quella reazione così aggressiva e violenta l'ho trovata decontestualizzata, soprattutto considerato che, pochissimo tempo prima, Michael aveva tentato di strangolarla nel sonno, e lei l'aveva in qualche modo perdonato.

Ho trovato infinitamente più soddisfacente e coerente il suo finale nella 8x06, in cui decide di farla finita a suo modo, rimanendo per sempre con i suoi figli e rendendosi invisibile al nipote ripudiato. Quella chiusura della storyline era perfetta.


Il viaggio del tempo di Mallory poi non capisco perchè farsi così tante seghe mentali: è tornata indietro nel tempo con la magia...non ci sono doppioni perchè è magia. Non ha senso la magia, perchè voletete logicità in un viaggio nel tempo fatto tramite essa? Il dialogo ci sta perchè è una serie e perchè comunque uccidendola le avrebbe comunque fatto un favore visto che il suo scopo era morire per liberare i poteri di Mallory. Questo spiega anche perchè si riprende e va in vasca.

Io (e credo nessun altro al mondo) si aspettava la coerenza di un trattato di astrofisica nella spiegazione del viaggio nel tempo di Mallory. "It's Magic" è una spiegazione più che sufficiente per quel contesto. Il problema è che viene dato tutto per scontato. Mallory uccide Michael e ritorna al 2015 piuttosto che nel 2021, come suggerirebbe la logica più basilare. La cosa assurda è che ci sono volute le fan-theories per dare una parvenza di spiegazione al tutto, quando sarebbe bastata una frase in voice over che spiegasse perchè fermarsi nel passato anzichè tornare alla linea temporale che le appartiene. Perchè vedendola per quello che è, allora è una scelta apparentemente insensata che serve solo a giustificare e mostrare l'happy ending nell'accademia.


queste critiche possono (e sono state mosse) a tutte le stagioni da Coven in poi. In pratica le cose criticate sono le caratteristiche della serie. L'AHS delle prime due stagioni non tornerà più secondo me e pertanto guardare ogni nuova stagione sperando che sia valida almeno quanto quelle porterà sempre ad essere delusi dal risultato.

Questo è vero. E in effetti io sono tra quelli che identifica il crollo rovinoso della serie a partire da metà stagione di Coven. Solo Cult mi è piaciuta più del solito. In generale tutte le stagioni post-Coven sono caratterizzate dagli stessi elementi: partenza fenomenale fino al 3-4 episodio, parte centrale fatta di flashback che non puntano tanto a riconnettersi alla trama presente ma solo ad aggiungere carne al fuoco, storyline completamente dimenticate e finale scritto in fretta e furia con soluzioni che spesso hanno del ridicolo (meglio non ricordare la storia dell'iphone e degli account social dati a Hypodermic Sally per risolvere la sua storyline).

Definire la scrittura spesso disastrosa una feature della serie non è qualcosa di cui andrei fiero. E' una cosa che va criticata perchè spesso va contro l'intelligenza dello spettatore.

Io fortunatamente riesco a trovare passabile e leggermente godibile ogni serie, prendendola per quella che è, ma dall'altra parte c'è una quantità di gente infuriata nei confronti di Apocalypse che non mi sarei mai immaginato. Su reddit o Atrl si ride dei momenti tumblr, si adora l'interpretazione degli attori (l'unico aspetto veramente inattaccabile dello show), ma poi il 90% dei post discute dei plot hole grossi come case, delle soluzioni narrative da prima elementare, del character development altalenante e dell'autosabotaggio delle poche cose interessanti sviluppate (perchè quella caratterizzazione cartoonesca di satanisti e illuminati oggettivamente non è ben fatta). Voglio dire, quelli sono forum per fanatici (nell'accezione buona di appassionati) che urlano al colpo di genio anche per Myrtle che svapa al rallentatore.

Evidentemente i problemi grossi ci sono e sono condivisi da una gran fetta di pubblico. Non trovo giusto accettarli passivamente solo per il fatto che siano ormai un'evidenza consolidata. Così come il fatto che sia solo uno show televisivo non implica il non desiderare e pretendere un minimo di coerenza interna anche nei contesti fantasy. La storia del medium è piena di storie fuori di testa che tuttavia hanno una sceneggiatura e una coerenza di ferro, o per lo meno non così disastrosa.

Il confronto con le prime due stagioni c'è e ci sarà sempre. Perchè benchè non fossero perfette e mostrassero già qualche debolezza che poi sarebbe diventata cronica, tutto era mescolato alla perfezione, dall'horror al trash ai momenti iconici. La cura per i dettagli era spaventosa, i dialoghi e la regia avevano un sapore quasi cinematografico e le sottotrame più inutili avevano comunque senso di esistere, perchè legate da un filo logico. Io per esempio considero la sottotrama aliena in Asylum una storyline parallela eccezionale che un senso ce l'ha eccome.
Tra l'altro pare che Asylum non sia stata seguita direttamente da Murphy e questo spiegherebbe molte cose.


E poi invece abbiamo Hotel, Roanoke e Apocalypse in cui il tema dà solo il titolo alla stagione, per poi essere completamente ignorato lungo tutto il suo corso, per dedicarsi a tutt'altro, e tale deviazione di percorso risulta pure debole e fatta male.





« Ultima modifica: 21 November 2018, 14:23:44 da eletto1987 »

ilvuoto

  • Annyong Bluth
  • Post: 607
  • Sesso: Maschio
  • Larva di Malmignatta
    • Mostra profilo
Di Apocalypse ho visto solo il primo episodio, e leggendo i vostri commenti credo proprio che rimarrà l'unico :cool:
In Corso: Nirvana in Fire (琅琊榜), Agents of S.H.I.E.L.D, The Expanse, The Strain, The Black Mirror, Stranger Things, The Man in the High Castle, The OA, Stargate Discovery

Seguite: Star Trek: Voyager, Battlestar Galactica, Stargate SG1, The Prisoner, Stargate Atlantis, Stargate Universe, Twin Peaks, Lost, Flashforward, Heroes, The Pacific, Andromeda, The Event, In Treatment, Deep Space Nine, Firefly, Enterprise, Primeval, Farscape, Caprica, Harper's Island, Sanctuary, Alias, Babylon 5, Fringe, Alphas, Dexter, Breaking Bad, How I Meet Your Mother, Merlin, Dark Matter, Warehouse 13, Masters of Horror, UTOPIA, Swordsman (笑傲江湖), Penny Dreadful, Grimm, Game of Thrones (S1-4, S7-8), Supernatural (S1-9), The Big Bang Theory (S1-7), Helix (S1), Doctor Who (S1-10), The 100 (S1-3), American Horror Story (S1-3, 6-7), Daredevil (S1-2), The Chilling Adventures of Sabrina (S1), Hill House (S1), Requiem, Son of Zorn, Ash vs Evil Dead, Iron Fist (S1)