Autore Topic: [COMMENTI] American Horror Story: Apocalypse - 8x10 "Apocalypse Then" - [SF]  (Letto 1685 volte)

Oceanic 6

  • *
  • Post: 32596
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo

REGOLAMENTO

  • I sottotitoli non saranno più rilasciati dal sito.
  • Non si parla di video illegali riguardanti la puntata o materiale non coperto da copyright.

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo


Finalmente è finita.  :pirurì:

Alla fine i leak e gli spoiler che circolavano in rete già da settimane si sono rivelati esatti al 90%, quindi sapevo più o meno cosa aspettarmi. Pur essendo un finale ben lungi dall'essere memorabile, con questo ultimo episodio la stagione sembra essersi risvegliata dal lungo letargo in cui era entrata più o meno dall'episodio 3.

L'episodio inizia bene, e tutto sembra essere al suo posto. I tasselli pian piano iniziano a trovare la loro collocazione, e la carrellata di flashback e flashforward è stata una soluzione intelligente che ha evitato le solite divagazioni inutili.

La tanto annunciata battle royal finale è probabilmente il momento migliore dell'intera stagione, che riassume tutti i volti caratteristici del brand: splatter sopra le righe, gli ormai consueti "momenti Tumblr" e la parodia che diviene autoparodia. Finalmente anche Michael pare essersi risvegliato dal suo lungo sonno e per pochi minuti riusciamo a intravedere il suo grande potenziale, prima di divenire potenziale sprecato.

Il tasso di trash è più elevato che mai, ma c'è anche spazio per qualche momento di inquietudine grazie all'Anticristo arrivato leggermente in ritardo. Lo showdown finale credo abbia infranto il record mondiale di plot twists, tra il ritorno di Marie Laveau (personaggio eccezionale, bisogna ammetterlo), la vendetta nei confronti di Dinah, e l'esplosione di Robot-Mead (Cordelia, quell'incantesimo non potevi ricordartelo, tipo, al terzo episodio?). Inaspettato anche il twist di Madison che perde la testa per Michael, letteralmente. :rofl:

Mi è piaciuto molto il sacrificio momentaneo di Cordelia e il suo addio definitivo a Myrtle. Non ce la faccio a dire una sola cosa contro Sarah Paulson, è straordinaria e convincente indipendentemente dal tono della scena.

A me l'espressiva inespressività di Billie Lourd (per alcuni è solo incapacità di recitazione, e posso capirlo) è sempre piaciuta tantissimo, e finalmente la vediamo valorizzata un attimo, anche se solo al 10mo episodio.

Myrtle mattatrice assoluta della stagione, e la Conroy sempre abilmente in equilibrio tra una caratterizzazione serissima e l'icona kitsch. ("Cordeliaaaaa!" is the new "Balenciagaaa")  :metal:

Dopo la scena nell'outpost, che faceva sperare benissimo, l'episodio ritorna a precipitare rovinosamente nello schifo in cui ha sguazzato per tutta la stagione. Murphy ha davvero fatto ricorso al viaggio nel tempo per sistemare tutte le bassezze sparse qui e lì. Era telefonatissimo, era già stato leakato da chiunque, ma ammetto di aver sperato il contrario fino all'ultimo.

Introdotta da una Lange leggermente sottotono e un Cody Fern sempre dannatamente in gamba, la scena che vede Mallory sconfiggere Michael è forse la porcata più abominevole vista non solo in un finale di serie/stagione, ma probabilmente nella storia dell'intero medium. L'Anticristo, per quanto ancora debole, falciato senza pietà da badass-Mallory, che gli fa fare un volo ridicolissimo e infierisce senza pietà dandoci dentro di retromarcia. E niente, L'anticristo, la minaccia più imbattibile dell'intera stagione, che sente un bisbiglio a 10 muri di distanza non si accorge di un SUV che gli arriva addosso sgasando a tutto spiano. Muore letteralmente da pollo, un anticlimax inconcepibile per ogni persona dotata di buon senso, che neanche il pathos della sequenza successiva con Constance è in grado di redimere.

Salto dello squalo? Check. ✓

Ennesimo flashback/flashfoward/qualsiasiCosaSia, dritti all'accademia Robicheaux, dove ci fanno capire, senza giri di parole, che l'intera stagione è stata cancellata con un colpo di spugna. Tutte le streghe sono vive e vegete (ma la distruzione dell'anima non è una cosa talmente grave da essere retroattiva? Boh :interello:) tranne la povera Madison. Una sprecatissima Lily Rabe torna solo per 10 secondi, totalmente random, insieme a Nan. A Queenie viene impedito di andare al Cortez, e qui un'altra stoccata alla timeline, dato che viene lasciato intuire che glie eventi delle stagioni che seguono Coven sono influenzati in modo più o meno diretto dall'intervento di Mallory.

Per carità, è sempre bello vedere i momenti di allegrezza al Coven (si, ho rivalutato tantissimo la 3 stagione negli anni), ma qui il livello di fanservice was over 90000

Ennesimo flashforward su Emily e Timothy, che si incontrano in una situazione nuova nella timeline modificata. Si sposano, diventano genitori, e giustamente generano un nuovo anticristo, in una scena che ricalca quasi perfettamente il finale di Murder House. Ok, ci sta, la serie ci ha sempre abituato ai super-cliffhanger finali che tirano in ballo l'eterno ritorno e la circolarità degli eventi. (Pur facendo un retcon devastante sulla profezia di Billy Dean Howard in Murder House)

Un finale perfetto, quindi. Eh no, perchè Murphy le cose o le fa male o non le fa proprio, quindi ributtiamoci dentro LaVey e Mead che fanno i satanisti porta a porta. Spezziamo quel parallelismo quasi intrigante con l'ennesima trashata. :suicidiosenzafronzoli:

Che dire: la trama di redenzione di Madison è stata inutile perchè buttata alle ortiche dalla sua morte demenziale, Coco è probabilmente uno dei personaggi più inutili mai comparsi, senza alcuna rilevanza neanche nel combattimento finale. Altrettanto superflua e irritante la Bates. L'intera stagione si è salvata in extremis grazie alle interpretazioni magistrali del trio Paulson-Conroy-Fern, che ha retto la baracca cascante fino alla fine.

Michael è stato un personaggio dal potenziale enorme,  stuprato in favore della fanfiction di bassa lega, i satanisti e gli illuminati (una tematica con un potenziale altrettanto sconfinato) ridotti a macchiette da film di serie Z. Misty, Marie, Tate, Violet, gli Harmon e Constance sono tra i mille personaggi schiacciati e deturpati delle logiche del fanservice becero.
Alla fine, in Apocalypse l'apocalisse non c'è stata, sia in quanto evento cancellato, sia come tematica. Dopo Roanoke, siamo alla seconda stagione in cui la tematica compare solo nel nome e non viene sfruttata affatto.

Questa stagione aveva tutte le carte in regola, tra possibili sviluppi e la presenza del cast storico, per fare diretta concorrenza ad Asylum. Sarebbe potuta essere un concentrato di violenza, dramma e visionarietà stilistica e narrativa. Avrebbero potuto spingere l'acceleratore come non mai e risollevarsi dalla mediocrità degli ultimi anni. Invece no, ci siamo beccati 7 episodi di flashback nonsense prontamente resi inutili dalla trama stessa. Per quanto mi riguarda finisce addirittura sotto Hotel, che già era in gran parte un guazzabuglio di roba irritante.

Quest'anno non hanno avuto neanche gli attributi per prendersi le responsabilità delle loro scelte narrative (che per quanto mal-digeribili, in un'ottica autoriale avrebbero avuto senso di esistere)

Che peccato.

« Ultima modifica: 15 November 2018, 09:40:19 da eletto1987 »

Momino

  • Peggy Olson
  • Post: 1325
  • Don't make me change my mind Miss Lana banana
    • Mostra profilo
Abbiamo assistito a una vera e propria ATROCITÀ. Gli sceneggiatori hanno praticamente fatto tutto ciò che un sceneggiatore NON dovrebbe mai fare. Ma proprio MAI.

Tornare indietro e cancellare TUTTO ciò che abbiamo visto non è solo una grandissima presa per il retto (tra l'altro un'abilità che in COVEN non è mai stata trattata), ma ha dimostrato, ancora una volta, quanto tutto il team sia di una incompetenza imbarazzante.

Sostanzialmente tutto ciò che ci siamo dovuti sorbire dall'episodio 4 in poi non è servito praticamente a nulla. Assolutamente a nulla. Come dissi in passato: è stato tutto un eterno spiegone che, di utilità, non aveva assolutamente nulla.
È come leggere un libro biografico di 500 pagine e trovarsi, nell'ultima riga dell'ultima pagina, la dicitura "tutto ciò che avete letto fino a ora è frutto di fantasia. Cancellate tutto ciò che avete letto".

Non voglio neanche soffermarmi nello specifico, perché perderei solo tempo (un tempo che ho già perso), ma purtroppo non posso non citare il grandissimo no-sense del nuovo Anticristo, il quale, stando alle parole di Billy, dovrebbe nascere dal rapporto tra un vivo e un morto. Improvvisamente sappiamo che può nascere da due tizi random dal DNA speciale (perché? Che DNA è? Da dove si sviluppa?).

La cosa che mi manda più in bestia, però, non è stato il trattamento a COVEN (una stagione che, al tempo, non apprezzai particolarmente, ma che in confronto a questa era pura poesia) quanto quello di MURDER HOUSE.
Tutta la parabola metaforica è stata non sminuita, non cambiata, non risolta, non ristandardizzata: è stata mutilata sino a scomparire.

Vorrei tornare indietro nel tempo e resettare tutto. Vorrei tornare a vedere MH e concepirla come una stagione unica, perfetta.

Vorrei. Ma purtroppo non ho l'abilità di tornare indietro nel tempo.
Grazie Murphy per aver partorito una simile vaccata. Una vaccata il cui HORROR impresso nei titoli di coda è nella mente di chi, questa Apocalisse mai arrivata, l'ha scritta .

Ringrazio solo la prova attoriale, che nulla ha potuto fare per alzare un po' la qualità di una stagione instabile e mandata alla deriva.

Consiglio caldamente agli autori, per l'ennesima volta, di tornare a lavorare come un tempo.

- Scrivere la stagione prima delle riprese
- Soffermarsi su pochi ma validi personaggi (Paulson, Rabe, Evans, Conroy)
- Una trama semplice, lineare e integrativa
- Basta queste scenografie kitch. Basta. Ridateci lo "sporco" di Asylum e la semplicità di Mh

lion885

  • Liz Lemon
  • Post: 4753
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
    • mcgraphicstyle
Ammiro veramente @eletto1987 e @Momino che hanno la voglia e la forza di commentare 'sta roba..dire che 'sta stagione mi ha fatto schifo è comunque farle un complimento.
TheShadowOfGiastisss | Lista aggiornata delle serie seguite, terminate, abbandonate ecc.. | TvTimeProfile:lion885

I want to sleep beneath peaceful skies in my lover’s bed with a wide open country in my eyes and these romantic dreams in my head. {Bruce Springsteen | No Surrender}.

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo
Tornare indietro e cancellare TUTTO ciò che abbiamo visto non è solo una grandissima presa per il retto (tra l'altro un'abilità che in COVEN non è mai stata trattata), ma ha dimostrato, ancora una volta, quanto tutto il team sia di una incompetenza imbarazzante.

È come leggere un libro biografico di 500 pagine e trovarsi, nell'ultima riga dell'ultima pagina, la dicitura "tutto ciò che avete letto fino a ora è frutto di fantasia. Cancellate tutto ciò che avete letto".

Verissimo, il viaggio nel tempo non è mai stato nominato in Coven. Ma non è la prima volta che succede, in questa stagione abbiamo visto spuntare incantesimi nuovi come funghi, tirati in ballo solo per la necessità del momento. La costruzione di un background robusto non sanno neanche dove sia di casa, semplicemente si limitano a fare retcon e nuove aggiunte per risolvere la situazione contestuale. Tipo i warlocks, per esempio, mai nominati prima d'ora e che si scoprono essere una congrega molto più strutturata di quella di Cordelia.

In realtà la questione del viaggio nel tempo è più complessa, perchè gli eventi non vengono cancellati in toto, ma solo sovrascritti nella realtà interna dello show. Per noi spettatori è accaduto tutto davvero, per quanto i personaggi non ne hanno consapevolezza. Ma lungi da me attribuire significati e risvolti così profondi a qualcosa che, oggettivamente, è stato solo un mezzuccio da quattro soldi per rimediare alla serie infinita di errori e per cavarsela in modo facile con qualcosa che non erano più in grado di gestire.



non posso non citare il grandissimo no-sense del nuovo Anticristo, il quale, stando alle parole di Billy, dovrebbe nascere dal rapporto tra un vivo e un morto. Improvvisamente sappiamo che può nascere da due tizi random dal DNA speciale (perché? Che DNA è? Da dove si sviluppa?).

Questo è il vero grosso plot hole. Indipendentemente dal significato che hanno voluto attribuire (la profezia era falsa o riguardava solo Michael e non il nuovo anticristo), avrebbero potuto spiegare la cosa con due battute e in modo più intelligente. Ad esempio:

- la coppietta trascorre parte del viaggio di nozze all' Hotel Cortez, e qui Emily viene corrotta da uno dei fantasmi;

- Per un qualsiasi motivo, Emily si ritrova a Murder House (magari durante il tour delle case dell'orrore), e rimane incinta ancor prima di conoscere Timothy;

- Avrebbero potuto tirare dentro la storia della Cooperativa e delle email sul computer di Michael riguardo il trasporto di feti, in una situazione in cui Emily e Timothy si rivolgono a una clinica per la fecondazione assistita e uno dei medici (membro della cooperativa) le impianta uno di quei feti, una volta accortosi del loro dna perfetto.

Non ci voleva NULLA a spiegarlo in 10 secondi.

La cosa che mi manda più in bestia, però, non è stato il trattamento a COVEN (una stagione che, al tempo, non apprezzai particolarmente, ma che in confronto a questa era pura poesia) quanto quello di MURDER HOUSE.
Tutta la parabola metaforica è stata non sminuita, non cambiata, non risolta, non ristandardizzata: è stata mutilata sino a scomparire.

A me disturba il fatto che abbiano rotto l'antologia per quelle due/tre scene di fanservice. Ormai non si può guardare più Murder House come serie autonoma, è ormai indissolubilmente legata a Coven e Apocalypse.


Consiglio caldamente agli autori, per l'ennesima volta, di tornare a lavorare come un tempo.

- Scrivere la stagione prima delle riprese
- Soffermarsi su pochi ma validi personaggi (Paulson, Rabe, Evans, Conroy)
- Una trama semplice, lineare e integrativa
- Basta queste scenografie kitch. Basta. Ridateci lo "sporco" di Asylum e la semplicità di Mh


Io invece suggerirei, almeno per una stagione, di rinnovare completamente il cast. Gli attori ricorrenti sono ottimi, ma questa cosa della interpretazione multipla sta iniziando a diventare stantia, soprattutto ora che ogni attore interpreta 2 se non 3 personaggi a stagione.
Dovrebbero prendersi un anno sabbatico, Paulson compresa. Pur essendo la punta di diamante dello show, ormai è costretta a coprire gran parte dei personaggi, ed è disorientante vedere sempre la stessa faccia.

Io una diminuzione del kitsch la vedo molto improbabile. E' questa la vera faccia di Ryan Murphy, non quella di Murder House o Asylum. Lui adora il trash e il camp e condisce ogni cosa con il queer più estremo. Se ne frega delle regole della scrittura pur di mettere in scena il suo teatro del grottesco e mandare in tilt il fandom con le sue trovate assurde. Coven, Hotel e Apocalypse sono forse le più Murphiane tra le stagioni.

MH e Asylum sono state due eccezioni, una congiunzione fortunata di tematiche di per sè sufficientemente sporche e oscure e una cautela dovuta a un'acerba insicurezza sul brand che lo hanno portato a limitarsi nei suoi deliri, paradossalmente permettendogli di tirar fuori il meglio di sè. Non credo vedremo più niente su quel livello.
 

ranran88

  • Clark Kent
  • Post: 908
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
Uno dei pochi pregi di questo finale è che come tutto il resto della stagione si è lasciato guardare nonostante tutto. Mi viene in mente Cult ad esempio, stagione finita nella totale indifferenza. Di sicuro preferisco un minimo di interesse rispetto al nulla di Cult. Comunque tutto sto discorso non salva il finale e Apocalypse da un giudizio negativo. Ciò che mi ha più infastidito è stata la sceneggiatura troppo "facilona" per non perdere tempo a scrivere un finale più complicato, sensato e meno prevedibile di questo. Ma quando sprechi interi episodi sul nulla poi è ovvio che devi condensare le scene e i colpi di scena in pochi minuti...
Cancellare tutto quello che abbiamo visto grazie al viaggio nel tempo con sconfitta inguardabile di Michael è stata forse la cosa che più mi ha infastidito. Quanto volevano fare i fighi con Mallory che passa sopra a Michael...  purtroppo negli ultimi anni Murphy&Co. hanno trasformato AHS in Scream Queens, dove tutto ogni tanto deve avere la svolta ironica, la battutina trash e la gif cool da tumblr. Peccato, la cosa funzionava benissimo in SQ ma qua non ha senso di esistere! Questi una volta si prendevano troppo sul serio (invasati da quello che stavano facendo, purtroppo, dalla terza stagione in poi di Glee), ora invece è il contrario, ogni tanto si prendono così poco sul serio e devono mettere in mezzo buffonate non richieste e fatte pure male.
Altra cosa che non mi è piaciuta è stato giustificare così la presenza dei due tizi nella premiere. Michael era l'anticristo per un motivo preciso, che possa rinascere da quei due è assurdo.

Poi c'è tutto un discorso lunghissimo sull'inutilità di molti personaggi e i ritorni gratuiti di quelli vecchi per giustificare di tutto, tipo la Laveau che ritorna per far fuori Dinah... ma quanto è stata gratuita questa cosa? Ma seriamente fregava a qualcuno vedere la vendetta su un personaggio apparso in totale dieci minuti in tutta la stagione? Anche tutta la cosa del "non possiamo farla fuori prima per non insospettire Michael", ma a Michael fregava qualcosa di lei? Credo l'abbia rivista soltanto lì all'avamposto per non so quale motivo... Poi lo scambio perchè Papa Legba voleva la sua anima nerissima? Ma se voleva quella più innocente delle streghe di Coven una volta  :interello:   Oh mi ha anche fatto piacere rivedere la Basset, ma così no. Poi vorrei anche parlare dell'inutilità di altri personaggi come Coco (a cosa serviva???? Non potevano tenere Mallory sepolta con loro? Mi sono persa qualcosa :XD: ?) però finirei per scrivere un papiro sul mio odio per Coco :asd:

Veniamo al giudizio generale sulla stagione, lo divido in parti per fare prima
- Coven - A me Coven non era piaciuta per nulla anni fa, mi infastidiva l'aver visto un tema così interessante (streghe, New Orleans) sfruttato così male. Era stata una stagione dove tutto era sacrificato per perdere tempo dietro ad inutili teen drama e alla Lange che, al tempo, era onnipresente. Quindi l'idea di riprendere Coven e unirla a MH, la mia stagione preferita insieme alla seconda, mi faceva abbastanza schifo. Eppure se c'è una cosa che salvo di questa stagione è forse la parte Coven, che ho trovato utilizzata e scritta "meglio" rispetto al passato. Dal terzo episodio in poi mi sono sempre chiesta perchè non l'abbiano chiamata Coven 2  :XD: sarebbero stati molto più onesti.

- MH - Una stagione ed un finale che non avevano bisogno di essere toccati. L'unica cosa che salvo di questa parte è Cody Fern, che ha interpretato benissimo un Michael che con l'andare avanti delle puntate diventava sempre più deludente e scritto male. L'altra cosa positiva di questa parte è l'avermi fatto rivedere la Lange in AHS, sarà stata da Coven in poi sempre troppo ingombrante però caspita, mi era mancata qui xD

- Apocalypse- Insalvabile, un tema che poteva essere sfruttato diversamente e invece sprechiamolo per trovare una scusa per unire due stagioni che non avevano bisogno di essere unite. Dei personaggi nuovi di questa stagione forse non ne salverei neanche uno, al massimo la strega della Collins e quella della Lourd, ma siamo sempre in ambito Coven :XD: Il resto dei personaggi sono un ammasso di inutilità fastidiose e insopportabili. Anzi salvo la Venable che nei primi due episodi era l'unica che risaltava in un mare di inutilità, ma non so se era merito più della Paulson che del personaggio vero e proprio...

E parlando del cast, quest'anno io proprio non ce la faccio a salvare l'intero cast! La Paulson, Cody Fern e la Conroy sono stati bravissimi e  hanno retto l'intera stagione sulle loro spalle in pratica! Il resto è abbastanza incommentabile, non tanto a causa degli attori, che hanno comunque fatto il solito buon lavoro, quanto al modo in cui sono stati pensati e scritti i personaggi. La Roberts come ogni anno si becca la bitch, quest'anno almeno non era una nuova copia ma Madison l'originale, il suo minimo l'ha fatto ma non è che sia stata così fondamentale. Evan Peters si è beccato dei personaggi orrendi e poveretto di più non poteva fare. La Collins mi è piaciuta ma non ha avuto la minima importanza,  Jackson sarà stato in scena una quindicina di minuti con un personaggio dimenticabilissimo, stessa cosa Adina Porter.

Quelli che invece non salvo neanche per sbaglio sono:
-la Bates, che ho trovato insopportabile. Ogni anno, poveretta, le toccano questi personaggi anonimi e senza carattere e questa volta il personaggio era pure fastidioso. E lei, mio parere personalissimo e chiedo scusa alla bates, non è riuscita neanche a caratterizzarlo. Se non c'era non cambiava nulla, anzi avrebbe reso le scene meno irritanti. Che si sia presa l'ultima scena della stagione mi irrita tantissimo.

-La Grossman e Eichner che spero non tornino più  :interello: Entrambi mi facevano ridere da altre parti (lei come Mary Cherry lui a Parks&Rec) ma qua NO. L'anno scorso si sopportavano più facilmente, ma quest'anno erano proprio fuori luogo... in ogni scena sembravano aggiunti a caso! La Grossman poretta nelle scene serie era totalmente fuori luogo. Lui che addirittura ricompare con quel personaggio iniziale per accoltellare Mallory  :suicidiosenzafronzoli:

Vabbè, avrò perso più tempo io a scrivere questo commento che Murphy e soci a scrivere la stagione  :XD: Mi ha fatto piacere leggere i commenti qui nei topic e ci rivediamo il prossimo anno, che tanto so perfettamente che non riuscirò mai ad abbandonare American Horror Story  :XD: Poi alla fine non pretendo più di tanto da questa serie ormai, datemi il prossimo anno la Paulson, la Conroy, la Basset, la Lange, Cody Fern e Lily Rabe, poi possono scrivere quello che caspita vogliono, basta che ci sono SOLO loro


Io invece suggerirei, almeno per una stagione, di rinnovare completamente il cast. Gli attori ricorrenti sono ottimi, ma questa cosa della interpretazione multipla sta iniziando a diventare stantia, soprattutto ora che ogni attore interpreta 2 se non 3 personaggi a stagione.
Dovrebbero prendersi un anno sabbatico, Paulson compresa. Pur essendo la punta di diamante dello show, ormai è costretta a coprire gran parte dei personaggi, ed è disorientante vedere sempre la stessa faccia.

 

Anche questa possibilità non mi dispiace per niente, alla fine si vede pure che non riescono a scrivere personaggi nuovi per i soliti attori, forse c'è bisogno di un ricambio di cast per trovare nuova ispirazione... con Evan Peters quest'anno era molto evidente, non sono riusciti a scrivergli un personaggio decente da anni.


NathanDrake83

  • backup chiara
  • *
  • Post: 28841
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  • Revisioni: 74
  • Traduzioni: 674
stagione dimenticabile che si rivela senza nè capo nè coda, già la storia è stata sviluppata alla pene di segugio, ma pure l'unico elemento che doveva renderla particolare, il "crossover", si è trasformato in un semplice sequel di Coven con un personaggio preso in prestito dai 5 secondi finali di AHS con l'aggiunta di una puntata-spiegone giusto per avere le gueststarrate.

tra l'altro è già la seconda volta di fila che Murphy prova sta cosa di costruire la storia al contrario, spero abbia capito che gli riesce una ciofeca.  :sooRy:
:ciamo:

MauriSubtitles

  • Jonah Ryan
  • Post: 355
  • Sesso: Maschio
  • infinity times infinity
    • Mostra profilo
    • Instagram
Vado controcorrente dicendo che questa stagione mi è piaciuta. Sarebbe potuta essere a mio parere la stagione più bella, ci sono stati alcuni ''errori'' che non l'hanno permesso, però non penso neanche che sia stata così terribile come leggo sopra!  :sooRy:

Secondo me i grandi problemi di questa stagione sono stati tre: il fan-service a livelli elevatissimi, gli escamotage messi lì giusto per andare nella direzione voluta e il fatto di 'riciclare' gli attori facendogli interpretare più ruoli.

Il primo è forse il più grave, di base è giusto accontentare i fan con alcune scene, però trovo che a tutto ci sia un limite e alcune scelte sono state al limite del paradossale! Marie Laveau è il mio personaggio preferito di Coven, ma il farla tornare così a caso, per 3 minuti d'orologio, giusto per poter dire 'ehi guarda un po'! Abbiamo riportato in vita tutti i vostri personaggi preferiti!' l'ho trovato senza senso e imbarazzante. Sarebbe stato più sensato mostrarla in qualche flashback o non mostrarla affatto... il tempismo è stato veramente pessimo a mio parere.
Stesso discorso per quanto riguarda Lily Rabe, ma vi pare normale dedicare 5 minuti di un episodio lungo 38 a Stevie Nicks che canta? Poi cosa sconvolgente: Cordelia stravede per Misty, la adora, fa di tutto per riportarla in vita E POI?! Quando arriva l'apocalisse non si degna di avvisarla e mette al riparo solo se stessa, Myrtle e Madison.  :doh: :doh: :doh:
Stesso discorso vale per Queenie, Zoe, Tate, Violet, Mr March e tutti gli altri personaggi che hanno ripreso in questa stagione, oltre che ovviamente per le scene tragicomiche messe giusto per far ridere il pubblico. Direi che con la strega contacalorie hanno toccato il fondo  :XD:


Il fatto di presentare 5000 incantesimi nuovi, creati ad-hoc per poter uscire vittoriose dall'apocalisse o da ogni situazione avversa mi è sembrato un po' troppo sempliciotto e pigro dal punto di vista degli autori. Un po' come in Coven la morte era temporanea dato che tutti tornavano in vita, qui si è ben pensato di creare il time travel. Evvabbè.

Ultimo ma non per importanza, il fatto di far interpretare duemila personaggi diversi a Sarah Paulson, Billy Eichner ed Evan Peters. Venable mi è piaciuta tantissimo, ma non potevano farla interpretare a qualcun'altra? Oppure vi sembra normale che Evan Peters abbia interpretato Gallant, Tate, Mr March e il tizio della Cooperative?  :ninja2: Ma anche la nonna di Gallant che ha interpretato la strega Bubbles, sapete spiegarmi il motivo? Tutto ciò è estremamente disorientante e non capisco il motivo di questa scelta ricorrente nelle varie stagioni...


Dopo aver stroncato anche io la stagione, vi dico i motivi per cui in realtà Apocalypse mi è piaciuta.  :+:

1. I personaggi sono stati iconici e gli attori bravissimi, le stagioni 6 e 7 hanno decisamente peccato da questo punto di vista, con personaggi poco incisivi e memorabili mentre in questo caso la caratterizzazione è stata molto buona e ci sono davvero tanti personaggi che resteranno nell'immaginario comune.
Cody Fern è stato incredibile, il miglior attore di questa stagione, è riuscito a tenere altissimo il mio interesse. Mi auguro di rivederlo in tutte le stagioni di AHS a venire!
Myrtle mi è piaciuta tantissimo, Frances Conroy è una garanzia ed è riuscita a farmi amare ancora di più uno dei personaggi più belli dell'intera serie. Mi è piaciuta Madison nella sua veste più buona e meno bitchy, ho adorato Venable e Ms Mead nei panni delle cattive.

2. Tanti colpi di scena e plot twist inaspettati, come ad esempio le mele avvelenate nell'Outpost 3, Ms Mead che è controllata dai due nerd, Constance che decide di lasciar morire Michael (e tutto il parallelismo con la morte di Adelaide nella prima stagione, accaduta con dinamiche identiche)

3. L'happy ending per Moira, Ben e Vivien (che poi è stato annullato a quanto pare  :XD:) e in generale il ritorno nella Murder House


Ci sono diverse cose che non ho capito, come ad esempio chi ha scritto 666 sullo specchio di Timothy nel primo episodio o ancora per quale motivo Timothy ed Emily siano stati scelti dalla Cooperative. Credo che tutte le mie domande non troveranno mai risposta, ma mi accontento  :XD:

Il senso del finale credo sia stato più o meno questo: se una cosa deve accadere, troverà il modo di farlo. Ed è un finale che mi piaciuto, perchè probabilmente tutte le cose che sono accadute (happy ending per i fantasmi della MH, nuovo anticristo e fine del mondo, Myrtle che viene riportata in vita) accadranno comunque in futuro. Magari in modi diversi, ma accadranno. Del resto abbiamo vissuto una sorta di loop, e nessuno impedisce che questo loop si ripeta all'infinito con dinamiche diverse ma mosso sempre dallo stesso principio: il mondo deve finire e qualcuno deve tornare indietro.

Seguo: Grey's Anatomy, Killing Eve, Shameless US, American Horror Story, Game of Thrones, Orange is The New Black, Thirteen Reasons Why
Recupero: -
Ho visto: Revenge, Eye Candy, Banana, Witches Of East End, Desperate Housewives, True Blood, The Tomorrow People, Breaking Bad, Prison Break, LOST, Rosemary's Baby, Skins, Invasion, Fringe, Gossip Girl
Rewatch: Desperate Housewives

I am - and I am not - what I am

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo
I problemi più grandi sono stati l'eccessivo attaccamento al fanservice e la totale mancanza di coraggio, nonchè l'eccessiva importanza data al fandom (soprattutto tenuto conto che la serie era ancora in corso di scrittura e ripresa a stagione inoltrata).

- Hanno puntato tutto sul lato umano di Michael, quando invece la stagione necessitava più di un Anticristo spietato. Per 7 episodi abbiamo visto un distruttore di mondi con crisi adolescenziali, daddy issues e una totale mancanza di iniziativa. Il che avrebbe avuto pure un senso se lo showdown finale avesse tenuto gran conto di questo percorso di crescita, ma di fatto Michael muore da cretino in modo assurdo, quindi tutta quell'introspezione è assolutamente superflua. Nei primi 3 episodi e nella prima metà dell'ultimo il personaggio di Michael prende il volo, perchè diventa quello che sarebbe dovuto sempre essere. Un abile manipolatore, un torturatore mentale e fisicamente brutale nelle sue azioni.

- hanno sganciato vagonate di fan service, ma al 90% fatto coi piedi. Voglio dire, Ben Harmon che si smanetta piangendo davanti alla finestra non è fan service fatto bene nel modo più assoluto. Idem per Misty, sprecatissima, o Tate e Violet, una fanfiction che su tumblr se ne trovano di fatte infinitamente meglio. Coco vince invece il premio di personaggio più inutile e imbarazzante di sempre.

-Stavo rileggendo le sceneggiature di alcuni episodi per alcuni passaggi che mi erano sfuggiti, ed è stato impressionante notare come in alcuni episodi l'80% dei dialoghi sia costituito da frasi a effetto senza contesto, riferimenti a personaggi televisivi o del mondo dello spettacolo, digressioni sul cibo e la moda o interazioni che servono solo da supporto al "bitch" che chiude il dialogo.

- L'epilogo con Emily e Timothy è stato completamente buttato via senza un minimo di spiegazione, quando sarebbero potuti tranquillamente ricorrere al tema della sperimentazione genetica della cooperativa (tema che viene sottolineato più volte nella stagione) per spiegare come possa Emily aver partorito una nuova emanazione di Satana. Avrebbero dato un senso anche alla iniziale selezione dei sopravvissuti, perchè lì il dna perfetto avrebbe avuto una ragione precisa.

- Parlavo di mancanza di coraggio perchè hanno passato tutta la stagione a rimaneggiare la mitologia storica e non hanno avuto fegato di dare un peso definitivo a quelle scelte.  Avrebbero potuto chiudere il capitolo streghe facendole morire nell'outpost, avrebbero potuto rendere Michael vincitore su tutta la linea una volta tanto (a parte le prime due stagioni abbiamo sempre avuto happy endings o finali agrodolci anche piuttosto stucchevoli) e rendere Apocalypse il punto ultimo della timeline di AHS.
Invece hanno optato per il fare qualsiasi sperimentazione e poi riportare quasi tutto in ordine con la coda tra le gambe, peraltro dopo 7 episodi che diventano totalmente superflui per la trama in senso stretto. E di fatto hanno rotto l'autonomia delle stagioni antologiche, che era la killer feature del brand, per una stagione in più punti insensata e inutile.

Se avessero avuto un briciolo di fegato in più e avessero fatto per una volta una serie un po' meno social e un po più solida nelle intenzioni e nella realizzazione, probabilmente a quest'ora avremmo un diretto concorrente delle prime due stagioni.

Sulla bravura del trio Paulson, Conroy e Fern non si discute invece. Spero solo che trovata questa nuova musa maschile, Murphy non lo sprema fino all'osso per le prossime due stagioni, facendogli prendere quella parabola discendente che avevano intrapreso prima la Lange e poi parzialmente la Paulson.







« Ultima modifica: 16 November 2018, 17:03:04 da eletto1987 »

!Civas!

  • Clara Oswald
  • Post: 59
    • Mostra profilo
Se Mallory torna indietro nel tempo perchè non ci sono due Mallory in quella linea temporale?
Io non ho mai visto una sceneggiatura scritta così male.

bedtimedavide

  • Molly Hooper
  • Post: 576
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Criticando!
Scusate ma l'Anticristo non può nascere solo dal concepimento tra un umano ed un fantasma? Almeno così ero rimasto alle regole della Murder House. E invece, boh, il finale con Emily e Timothy messo a caso.

Per non parlare poi della gestione della linea temporale.
L'incantesimo non doveva funzionare in questo modo? Mallory torna indietro nel tempo, cambia le cose, ma dopo ritorna nel 'presente', un presente ovviamente modificato ed in cui l'Apocalisse non doveva mai esserci stato. Cioè, questo è quel che fanno intendere quando provano il tempus infinitum la prima volta con la storia di Anastasia. Se l'incantesimo implicasse che chi va nel passato lì ci resterebbe, allora perché mandare Mallory durante la rivoluzione bolscevica e rischiare appunto che in quel passato ci rimanga?
A sto giro invece Mallory torna indietro, e nel passato CI RESTA, incongruenza non solo con la prova fatta nel precedente episodio, ma anche con la più semplice regola di timeline parallele: il fatto che in 'quel passato' esistesse un'altra Mallory che quindi dov'è????
Pur ammettendo che 'tornando indietro' la Mallory del futuro 'entri' in quella del 2015, evitando quindi la presenza di due Mallory, la cosa cozza ancora una volta con l'esperimento fatto nella nona puntata visto che agli inizi del 900 nessuna Mallory esisteva, quindi quella del 'futuro' è stata in quel caso letteralmente trasportata indietro nel tempo.

Boh.
« Ultima modifica: 16 November 2018, 21:15:26 da bedtimedavide »
[Amate il cinema, la musica, l'arte e la letteratura? Allora date un'occhiata al mio blog personale https://bedtimedavide.wixsite.com/criticando ]

eletto1987

  • Annyong Bluth
  • Post: 650
    • Mostra profilo

A sto giro invece Mallory torna indietro, e nel passato CI RESTA, incongruenza non solo con la prova fatta nel precedente episodio, ma anche con la più semplice regola di timeline parallele: il fatto che in 'quel passato' esistesse un'altra Mallory che quindi dov'è????
Pur ammettendo che 'tornando indietro' la Mallory del futuro 'entri' in quella del 2015, evitando quindi la presenza di due Mallory, la cosa cozza ancora una volta con l'esperimento fatto nella nona puntata visto che agli inizi del 900 nessuna Mallory esisteva, quindi quella del 'futuro' è stata in quel caso letteralmente trasportata indietro nel tempo.

Non avevo mai fatto caso a questo dettaglio, ad un certo punto sono andato avanti a colpi di sospensione dell'incredulità. Comunque è verissimo, secondo i meccanismi classici del viaggio nel tempo dovrebbero esserci 2 Mallory, e quella dell'Outpost dovrebbe comunque ritornare al suo presente, e non ritornare a vivere nel passato.

Vabbè, credo che agli sceneggiatori non sia neanche lontanamente passato per la testa di spiegare o prestare attenzione a questi dettagli. Ricordiamoci che si sono letteralmente inventati un incantesimo ad hoc nelle ultime due puntate per risolvere un'intera stagione ormai alla deriva.

Tutto accade per ragioni imperscrutabili, dal paradosso temporale all'anticristo che nasce in barba alle regole imposte dalla serie stessa.  :rofl:

!Civas!

  • Clara Oswald
  • Post: 59
    • Mostra profilo

Per non parlare poi della gestione della linea temporale.
L'incantesimo non doveva funzionare in questo modo? Mallory torna indietro nel tempo, cambia le cose, ma dopo ritorno nel 'presente', un presente ovviamente modificato e in cui l'Apocalisse non doveva mai esserci stata in quanto Michael morto. Cioè, questo è quel che fanno intendere quando provano il tempus infinitum la prima volta con la storia di Anastasia. Se l'incantesimo implicasse che chi va nel passato lì ci resta, allora perchè mandare Mallory durante la rivoluzione bolscevica e rischiare appunto che in quel passato ci rimanesse?
E invece a sto giro Mallory torna indietro, e nel passato CI RESTA, incongruenza non solo con la prova fatta nel precedente episodio, ma anche con la più semplice regola di timeline parallele: il fatto che in 'quel passato' esistesse un'altra Mallory che quindi dov'è????
Pur ammettendo che 'tornando indietro' la Mallory del futuro 'entri' in quella del 2015, evitando quindi la presenza di due Mallory, la cosa cozza ancora una volta con l'esperimento fatto nella nona puntata visto che agli inizi del 900 nessuna Mallory esisteva, quindi quella del 'futuro' è stata in quel caso letteralmente trasportata indietro nel tempo.

Boh.
Esatto. Hanno stravolto qualsiasi legge sui viaggi nel tempo (non spiegando nulla tra l'altro). L'aver ucciso o meno Michael non apporta alcun cambiamento alla storia per quanto riguarda la coven (almeno fino alla - non più - venuta degli stregoni), quindi ad un certo punto del tempo la Mallory di quella linea temporale dovrebbe andare a prescindere a bussare alla porta di Cordelia. Qui no, ci è già andata la Mallory protagonista della storia perchè, con l'incantesimo, è rimasta nel passato (che senso ha mi chiedo). E quindi lei rivede tutte le sue compagne col sorriso furbetto di quella che sa già tutto, rivive tutto quello che ha già vissuto nella coven.
L'ipotesi più probabile sembra essere quella dell'unione delle due Mallory; i viaggi nel tempo in AHS funzioneranno così, ma loro non ci spiegano nulla.
Boh, mai vista una boiata del genere.

bedtimedavide

  • Molly Hooper
  • Post: 576
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Criticando!
A me dispiace perchè i personaggi in questa stagione erano davvero forti, a differenza della sceneggiatura che ha iniziato a fare acqua da tutte le parti.

La cosa che mi fa incazzare di AHS è proprio questa: le stagioni in cui magari abbiamo personaggi/interpretazioni meno memorabili (Roanoke e Cult) sono state più decenti di Coven, Freak Show, Hotel e Apocalypse nelle quali paradossalmente abbiamo avuto i personaggi più belli e su cui si poteva scrivere benissimo.
[Amate il cinema, la musica, l'arte e la letteratura? Allora date un'occhiata al mio blog personale https://bedtimedavide.wixsite.com/criticando ]

Robertino75

  • Peggy Olson
  • Post: 1149
  • Sesso: Maschio
  • Leslie Soda Knope XD
    • Mostra profilo
ragazzi, quante parole per esprimere un concetto poi cosi semplice...una stagione letteralmente terribile che non si salva quasi in nulla, onestamente poi tutta questa bravura della Paulson neanche la vedo, ma personalmente non mi ha mai fatto impazzire per come recita, anche perchè la cosa che fà meglio di solito e quello strillo terribile da pianto che a me ha sempre strappato più che altro qualche risata...in confronto a questa stagione "hotel" è un capolavoro, sarà poi che per me Coven è una stagione da 2 massimo 3 su 10 di voto e questa è anche peggio eh!
« Ultima modifica: 16 November 2018, 23:26:24 da Robertino75 »