Autore Topic: [COMMENTI] Alias 5x03 - The Shed  (Letto 679 volte)

Bellatrix♋

  • Rick Grimes
  • Post: 2488
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
[COMMENTI] Alias 5x03 - The Shed
« il: 11 June 2014, 10:48:17 »
La Scala - The Shed

You're scared. You should be. No one is coming to rescue you.


Anche con questo episodio continua la sensazione di stranezza e innaturalezza avvertita con l'inizio della nuova stagione, con la differenza però che The Shed è davvero un episodio molto molto buono, decisamente migliore del precedente. 
Nella sua prima metà ancora non abbiamo niente di particolare, un caso semi-filler senza nulla di originale, ma nella sua seconda metà, con la prepotente entrata in scena di Rachel, abbiamo un'ottima rimonta.
La bionda hacker di Gordon Dean si era già fatta intravedere nei primi due episodi della stagione per pochi secondi, come il più insignificante dei personaggi, ma il fatto che comparisse nella sigla non la lasciava certo passare inosservata. Il suo "lavorare per il nemico" mi piaceva poco, la ritenevo forzata per quel ruolo, ma subito vengono cambiate le carte in tavola e abbiamo una Rachel tutta nuova che si trova nella stessa situazione simil-SD-6 di Sydney: molti hanno criticato questa scelta, definendola una sorta di già-visto, mentre secondo me, in una stagione finale, andare a rivangare il passato è qualcosa di assolutamente perfetto, nostalgico ma perfetto. Senza contare che come al solito gli autori di questa serie amano i cerchi che si chiudono. Nella prima stagione era Sydney quella in preda alla disperazione per essere stata usata e tradita, mentre ora, nel suo consolare e consigliare Rachel, la vediamo con una maturità completamente diversa, e anche il fatto che sia incinta enfatizza questo aspetto: non abbiamo più la ragazzina impulsiva della prima stagione, abbiamo una donna adulta e matura che nei confronti della giovane Rachel è quasi materna, ed è come se si guardasse allo specchio a distanza di una vita. 
La differenza tra le due viene però marcata in modo molto netto attraverso il risultato della missione: se Sydney con il suo innato talento da spia era andata avanti per più di un anno a fare il doppio gioco, Rachel riesce invece nell'impresa di farsi sgamare in un nanosecondo. :huhu: Tutta la sequenza all'interno de "La Scala" è stata formidabile, la tensione era alle stelle, proprio come nei migliori episodi della serie, e l'esito fallimentare del compito di Rachel non fa che dare una svolta inaspettata al tutto. Chiude la sequenza l'esplosione finale, giusto la ciliegina sulla torta per rendere il fiasco ancora più epico. Credevo che una volta identificata una talpa, ci si "limitasse" ad eliminarla e fine della storia, non credevo che far saltare in aria tutto l'ufficio facesse parte del pacchetto. :huhu:

I want to tell you a story. Just stop me if I get something wrong. You were approached in college, someplace public – the quad or walking to class. A man asked you if you wanted to serve your country. When he told you it was for the CIA, you just, you couldn't believe it. But you took the tests, and they were easy for you; they made you feel good about yourself. You probably started work at a false front, some phantom company that had you doing entry-level analysis... Maybe you wondered why you were never sent to Langley.
Thirteen years ago, the same thing happened to me. Only I had been lied to. What I was told was the CIA was in reality a criminal organization. I think you've been told the same lie.

Tornando al discorso "organizzazione criminale che si finge una divisione segreta della CIA", questa è la terza volta che ci imbattiamo in una situazione del genere nella serie: dopo l'SD-6 infatti abbiamo avuto a che fare anche con l'organizzazione di Roberto Fox, che aveva ingannato Nadia nei flashback di The Orphan. Come mai questa ripetizione di uno stesso argomento tre volte in cinque stagioni? La risposta che mi sono data è che probabilmente anche nella realtà questo è un tipo di situazione che capita molto più spesso di quello che possiamo immaginare, del resto questa serie ci ha spesso aperto gli occhi sulla realtà "celata" che noi persone comuni non vediamo ma che si nasconde dietro il velo dell'apparenza, e il tutto ci è stato sempre raccontato con una tale abbondanza di particolari e di riferimenti realistici che se c'è una serie capace di creare paranoie da teorie cospiratore nello spettatore è proprio questa. Ad esempio mi è piaciuto molto il racconto di Sydney a proposito del suo reclutamento da parte dell'SD-6: la nostra protagonista specifica di essere stata reclutata in un luogo pubblico, in mezzo alla folla(ricordiamo la famosa scena nei giardini dell'università): ho sentito che più di una persona aveva criticato quella scena, ritenendo assurdo che un'agenzia segreta avvicinasse un candidato a fare la spia nel bel mezzo del mondo. Be' qui abbiamo la risposta, perchè a quanto pare reclutare in pubblico fa parte del "protocollo", un dettaglio apparentemente insignificante e che invece viene rimarcato a tal punto che non posso non pensare si tratti di un fatto che succede davvero. Questo insomma il sunto del mio discorso: troppi dettagli, troppi approfondimenti in questa serie perché sia tutto solo frutto della fantasia degli autori. Questa è realtà bella e buona, e la cosa un pochino m'inquieta.

Fine dei discorsi folli, ritorno all'episodio. Rachel è stata introdotta in pompa magna, ma non è l'unica novità, perché di sicuro Kelly Peyton non si fa portare via la scena dalla biondina. Peyton si fa notare per molte cose, come la spietatezza con cui fa fuori gli uomini ad Istanbul nella scena iniziale, la furbizia con cui capisce che Rachel è bruciata, la falsità con cui tratta da amica la collega che inganna e che usa, e la freddezza con cui manda a morte lei e tutti gli altri colleghi/amici per devozione verso la sua causa...insomma questa è peggio di Sloane! Ma c'è una cosa per cui si fa notare ancora di più: Amy Acker. A questo punto non mi sorprende più vedere Amy in scena, visto che quell'adorabile attrice ad oggi è comparsa in una quantità spropositata di serie televisive (Angel, Dollhouse, Person of Interest, Ghost whisperer, Agents of SHIELD ecc.), ma all'epoca la conoscevo solo per la sua interpretazione della dolce Fred in Angel e sinceramente non vedevo l'ora che comparisse anche in Alias. Tra l'altro sono rimasta molto sorpresa da questo personaggio: diciamo pure che Fred e Peyton sono personaggi talmente diversi che quasi faticavo a riconoscerci la stessa attrice, quindi grandi complimenti a Amy.

Per chiudere il discorso sulla missione a Praga, non posso non spendere due parole su Tom Grace, che dopo la sua rocambolesca per quanto breve entrata in scena nello scorso episodio, solo in questo riesce a fare il suo vero e proprio debutto. Devo dire che mi è piaciuto molto il suo modo di fare scanzonato e un po' strafottente, soprattutto se messo in contrasto con una diffidente e freddissima Sydney che a malapena gli rivolgeva la parola. Tom sembra essere subito entrato in sintonia con Rachel, e quella battuta sul "non è il mio tipo" la dice molto lunga, come del resto tutta la sequenza della sigaretta, che è stata davvero brillante.

Come trama secondaria, abbiamo Sloane che esce di prigione alla ricerca di una cura per Nadia. Ottima la scelta di farlo accompagnare da Dixon, visto il rapporto tra i due, e interessanti i discorsi sul "finale" della storia di Sovogda, che finalmente danno una degna conclusione alle vicende della quarta stagione: Nadia, anche se in coma, è l'unica sopravvissuta, e tutti gli abitanti zombie di Sovogda sono stati letteralmente cancellati, quasi come se non fossero mai esistiti. 
Nonostante tutto, devo ammettere che tutta questa parte l'ho trovata troppo lenta, e fa perdere qualche punticino ad un episodio comunque molto buono.

Voto: 8

ITINERARIO: Istanbul; Omsk; Praga.
LINGUE PARLATE: Sydney parla ceco, Tom ci prova...una specie di tedesco no? :huhu:
« Ultima modifica: 11 June 2014, 10:51:02 da Bellatrix♋ »
I was initially planning on being a casual fan, but then I thought, why not just let it consume my soul instead?

DonOrange88

  • The Todd
  • Post: 135
    • Mostra profilo
Re: [COMMENTI] Alias 5x03 - The Shed
« Risposta #1 il: 15 June 2017, 14:25:22 »
Amy Acker  :love: :love: :love: E Sloane si conferma ancora una volta come uno che riesce a cavarsela davvero in ogni situazione. Thomas Grace come caratterizzazione mi ricorda un pò Lance Hunter di Agents of SHIELD.