Autore Topic: [COMMENTI] Alias 4x20 - The Descent  (Letto 697 volte)

Bellatrix♋

  • Rick Grimes
  • Post: 2488
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
[COMMENTI] Alias 4x20 - The Descent
« il: 18 May 2014, 12:10:56 »
Discesa - The Descent

You have no idea what it is like to be in your presence. It is like meeting the virgin Mary.


Ci stiamo avvicinando al finale di stagione e questo stupendo episodio ne è un'anticipazione in piena regola, 40 minuti densissimi di eventi, proprio come i migliori episodi di questa serie. 
Sono mille le cose che ho amato di questa puntata, ma forse la prima della lista è proprio il flashback del viaggio di Nadia e Sloane: sin dall'inizio della stagione mi sono domandata per quale motivo non ci fosse mai stato mostrato il fatidico viaggio, e la mia curiosità era stata ulteriormente aumentata nella 4x16 quando Nadia, parlando con il padre, aveva fatto riferimento agli eventi accaduti a Siena. Finalmente anche il telespettatore viene coinvolto, anche se a mio parere un po' in ritardo: mi rendo conto che a causa della presenza dei numerosi filler, tutta la storia è stata ritardata di molto, ma lo stesso avrei voluto vedere questo FB molto prima. 
Per chi se ne fosse dimenticato, il viaggio di padre e figlia aveva come scopo il ritrovamento della Sfera della Vita, situata in un luogo segreto rintracciabile solo attraverso l'equazione di Rambaldi tracciata da Nadia in trans nel finale della terza stagione. Il viaggio si divide in due parti: nella prima parte vediamo Sloane alla ricerca di uno dei massimi esperti del profeta, Laslo Drake, nascosto in Cina. Il tipo è piuttosto bizzarro e il suo riferirsi a Nadia come alla vergine Maria mi è piaciuto davvero molto: i parallelismi tra il mito di Rambaldi e la religione abbondano sempre, aggiungendo misticismo a questa trama gotica già di per sé assolutamente perfetta. Poi ovviamente amo il fatto che gli "oggetti sacri" in questione siano le nostre due sorelle preferite, che diventano personaggi ancor più affascinanti grazie a questo loro lato "magico".
La seconda parte del viaggio costituisce invece il ritrovamento effettivo della Sfera, a Siena, in una sorta di caverna sotterranea: il luogo scelto è inquietante e suggestivo, non avrebbero potuto fare scelta migliore! Inoltre credo che la "discesa" del titolo si riferisse proprio a questa discesa sotterranea che Nadia e Sloane devono affrontare. O forse, in senso più metaforico, si riferisce alla discesa emotiva di Sloane, che più si avvicina a Rambaldi, più diventa l'uomo folle, malvagio e ossessionato che abbiamo conosciuto nelle prime stagioni. Nadia si rende conto di questo, eppure vuole comunque aiutare suo padre, nonostante le visioni avute quando ha toccato la Sfera: visioni di sangue e violenza, immagini rapide i cui colori dominanti erano il nero e il rosso, e dove compariva anche il congegno di Mueller, strettamente connesso, quindi, con la lunga ricerca delle Sfera della Vita.

Ma intanto cosa succede nel presente? Come ho detto, mille cose, tutte importanti, tutte cruciali, perché come al solito la capacita che ha questa serie di condensare colpi di scena e avanzamento della trama in un singolo episodio, è qualcosa che non ho mai visto in nessun'altra.
Allora, andando con ordine:
1) Nadia (e con lei tutti) scopre che Sophia è in realtà Elena Derevko. Devo ammettere che mi sarei aspettata una reazione un po' più drammatica da parte della ragazza, nello scoprire che la donna che l'aveva allevata e che le era stata accanto per quasi trent'anni, era in realtà una spia che fingeva di volerle bene per poterla tenere d'occhio, la zia biologica che la voleva usare come un oggetto per alimentare la sua follia. Sembrava che Sydney fosse la figlia/nipote più sfigata mai vista, ma Nadia la straccia senza possibilità di rimonta. Mi verrebbe da dire "poverina", ma come ho detto la sua non reazione non l'ho mai mandata giù veramente.
2) Vaughn chiede a Jack il permesso di sposare sua figlia. La mia reazione è stata questa: :bella:
Mi sono sempre chiesta per quale motivo in America ci sia quest'usanza di chiedere il permesso al padre della sposa, una tradizione carina ma comunque medievale, e che ho visto in almeno un milione di serie americane. Non approvo ma poco importa, perché Jack, con la sua freddezza, non ha mai mostrato chiaramente quali fossero i suoi sentimenti riguardo al rapporto che sua figlia aveva con Vaughn, tranne in rari momenti, e finalmente qui abbiamo l'occasione di vederglieli esporre (non troppo, solo un pochino): inizialmente arriva quasi a insultare il povero Michael, cosa che mi ha fatta rimanere malissimo, ma che al tempo stesso mi ha fatta rotolare dalle risate vista la comicità della scena (prontamente interrotta da un allarme, perché in questa serie non c'è una scena di "vita normale" che sia una a non essere interrotta da momenti "spy"); la seconda parte del colloquio tra Vaughn e Jack invece va decisamente meglio, perché Jack, aldilà della sua bassa stima per il povero Vaughn, si rende conto che lui è la persona giusta per Sydney, l'unico che può davvero renderla felice. Non è un caso che questo loro momento sia avvenuto proprio dopo la conversazione a cuore aperto tra Jack e Syd all'ospedale, quando lei lo assolve definitivamente per l'omicidio di Irina: lui ha sempre agito per il bene della figlia, e questo lei lo sa, e quindi anche lui capisce che, per continuare su quella strada, questo matrimonio s'ha da fare. :zizi:
3) il tradimento di Sloane: prima o poi, si sa, doveva arrivare. La sequenza mi è piaciuta molto (sarà anche merito, come al solito, dell'ambientazione, perché quel paesaggio assolato messicano non passa certo inosservato), anche se mi è dispiaciuto ricevere sconfitte su tutti i fronti: non è bastato che Elena arrivasse a Drake prima dei nostri, ci mancava pure Sloane che sedava Sydney! Comunque, come al solito, le scene condivise da Sloane e Sydney sono sempre spettacolari, quando quei due litigano e si insultano io vado in estasi, uno dei rapporti meglio costruiti che abbia mai visto.
4) il ritorno di Katja: è la prima volta che abbiamo due sorelle Derevko nello stesso episodio (anche se, purtroppo, non nella stessa scena), e tanto per cambiare Isabella Rossellini buca lo schermo; poi il suo strambo rapporto con Jack mi è sempre piaciuto molto perché mi faceva ridere come una pazza: lei ci prova in modo talmente sfacciato da essere ridicola, e lui invece vuole mantenere il suo aplomb ad ogni costo, cosa che mi fa ulteriormente ammazzare dalle risate. In ogni caso la Rossellini fa qui la sua ultima comparsa nella serie: bye bye Katja :ciao:
5) Dixon viene colpito: si sa, se c'è un personaggio ancora più sfigato di Vaughn, quello è Dixon, che si prende il suo secondo colpo di pistola potenzialmente mortale dopo quello di Anna nella 1x08. Di nuovo sopravvive, coccolato dalla direttrice Chase (schifo!) e infine ci rivela anche il colpo di scena della puntata...
6) il colpo di scena della puntata: Irina è viva. Alzi la mano chi l'aveva immaginato. Probabilmente tutti! Questa storyline è stata abbastanza prevedibile sin dalla 4x02, ma non per questo meno interessante, e infatti trovo comunque questo cliffhanger la ciliegina sulla torta di un episodio completo e assolutamente ottimo. 

Ciò che arricchisce ancora di più la puntata, come ho già detto, sono le ambientazioni: dalla Cina alla caverna di Siena, dal Messico alle spiagge di Cannes fino al momento action dell'assalto alla base di Elena. In particolare la scena a Cannes, nonostante fosse solo un McGuffin, mi è piaciuta molto perché mi ha ricordato la Sydney dei vecchi tempi, l'oca giuliva che faceva cascare gli uomini con la sua apparente stupidità, tra look pazzeschi (questo poi era stupendo :love:) e gioielli costosi, cosa che ci dà anche l'occasione per un primo piano sul doppio simbolo di Rambaldi, che non passa certo inosservato. 

Stavo riflettendo, soprattutto in merito al punto 2, sul fatto che questo episodio è stato molto incentrato sui complessi rapporti padri/figlie: due uomini complicati che cercano di fare il bene delle loro figlie, ma che inevitabilmente vengono sopraffatti dai loro demoni. In questo caso Jack è forse riuscito a tenerli a bada, mentre Sloane, a quanto pare, no. Questo è comunque uno dei temi ricorrenti della serie, e anche uno dei meglio gestiti. :love:

Voto: 9

ITINERARIO: Cannes; Messico; Praga. Nei flashbacks: Cina; Siena.
LINGUE PARLATE: Sloane parla in cinese.
WIGS and DISGUISES:
(clicca per mostrare/nascondere)
Screencap che ha perso:
(clicca per mostrare/nascondere)
I was initially planning on being a casual fan, but then I thought, why not just let it consume my soul instead?