Autore Topic: Consigli per gli acquisti  (Letto 20974 volte)

simargio666

  • IL figo
  • Sookie Stackhouse
  • *****
  • Post: 3289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Consigli per gli acquisti
« il: 16 February 2008, 11:25:50 »
Prendo spunto dalla bella iniziativa di Dike nella sezione libri (anche se l'idea mi frullava in testa già da qualche tempo).

Pensavo di utilizzare questo spazio per recensire gli album che a vostro giudizio meritano di essere ascoltati o che viceversa non consigliereste neppure al vostro peggior nemico.
Per recensione intendo qualcosa di più del solito "mi è piaciuto abbastanza" o "mi ha deluso" , magari una breve analisi dell'album e dei motivi che vi hanno indotto a dare quel deteminato giudizio.

L'album non deve essere per forza un' uscita recente e può chiaramente rigurdare qualsiasi genere musicale anche quelli più mainstream.

Credo sia un modo simpatico per parlare della musica che più ci piace condividendo le nostre opinioni con tutta la community. E' inoltre un modo per far conoscere generi e artisti di cui di solito non si sente parlare perchè non hanno una hit da classifica o un video in heavy rotation.

Spero che l'idea vi piaccia...
(clicca per mostrare/nascondere)



Indice recensioni:






« Ultima modifica: 8 March 2014, 21:12:25 da Andre@ »

ChemicalChiara

  • Scopritrice di poteri e di peti roboanti.
  • *
  • Post: 18709
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #1 il: 16 February 2008, 19:35:16 »
Uuuuuuh, che bel topic! Penso a un po' di dischi e poi posterò, fatemi finire il periodo esami. :XD:

Al massimo potremmo anche metterlo come topic importante, se qualcuno posterà. :XD:
All we love we leave behind
And those who were seen dancing were thought to be insane by those who could not hear the music.

simargio666

  • IL figo
  • Sookie Stackhouse
  • *****
  • Post: 3289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #2 il: 16 February 2008, 19:58:29 »

Già se qualcuno posterà...
ma è più probabile che la finiremo a postare in due... :XD:

No dai bisogna solo rompere il ghiaccio... -.-'

abraxas86

  • Visitatore
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #3 il: 16 February 2008, 21:51:35 »
bel topic... posto quello che avevo scritto a proposito dei mando diao in un altro forum, dato che sono l'ultimo vero gruppo che mi ha preso veramente.


il loro primo album BRING 'EM IN è un piccolo capolavoro e non c'è una canzone da scartare. Il gruppo scandinavo ha un suono molto ruvido e diretto condito da puro rock & roll e da melodie rimandanti ai beatles. un album che sembra fatto veramente negli anni '60 grazie agli effetti sonori.
L'album è molto variegato pur mantenedo lo stesso filone ... la canzone d'apertura sheepdog è rock puro per passare da motown blood, the band, p.u.s.a. e le belle mr moon e laurent's cathedral. ma la nota migliore dell'album è lady un miscuglio di rock alternativo soul il tutto trasportato indietro nel tempo.
I Mando Diao sono spesso accostati agli strokes e agli hives ma questi due non si avvicinano neanche lontanamente alla loro vena creativa.
L'album è di 2 anni fa non vi rimane altro che ascoltarlo e vedere cosa ne penste




lol.... tra l'altro lo scrissi nel 2004 e adesso la penso un po' diversamente su alcune cose, comunque col tempo ricordo volentieri anche sweet ride, little boy jr e alcune b-sides come chi ga.
è uno dei cd originali a cui tengo di più
ecco la cover





« Ultima modifica: 17 February 2008, 00:01:20 da simargio666 »

simargio666

  • IL figo
  • Sookie Stackhouse
  • *****
  • Post: 3289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #4 il: 16 February 2008, 22:30:01 »
Bella abraxas... :metal:

Ho editato per dare più risalto alla recensione, spero non ti dispiaccia.
Secondo voi meglio il corsivo o il grassetto?  :scettico:
« Ultima modifica: 16 February 2008, 22:33:59 da simargio666 »

Fed

  • *
  • Post: 3728
  • Sesso: Maschio
  • Great!
    • Mostra profilo
    • RemX
  •            myITASA Affinita
  • (Re)Synch: Miao miao
  • Traduzioni: 367 circa...
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #5 il: 16 February 2008, 23:21:41 »
Bella sta cosa... mmmm, devo contribuire, anche domani spero...

Se vuoi un consiglio su come gestirlo, metti il corsivo, penso sia meglio tenersi il grassetto per citare nomi/canzoni.
Poi potresti tenere un indice con link nel primo post man mano che appaiono recensiosi, così è più facile ritrovarle, tipo


Bello, bello! :claire:
Ba-uh

simargio666

  • IL figo
  • Sookie Stackhouse
  • *****
  • Post: 3289
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #6 il: 16 February 2008, 23:56:47 »
Grazie per gli ottimi consigli Fed... :prego:



Posto la mia prima review...

Dillinger Escape Plan
Ire Works
Relapse Records --2007

Dopo Miss Machine i Dillinger Escape Plan avevano due scelte:
A) proseguire all'infinito sulla strada del math-core, genere da loro creato e condiviso da poche altre band pazzoidi
B) partire da Unretrofied per un nuovo corso alla ricerca di una maggiore visibilità ma col rischio di deludere la base dei fan storici

Beh per capire quale strada i DEP abbiano intrapreso con Ire Works bisogna ascoltare l'album sino all'ultima nota.
Fix your face e Lurch, prime canzoni dell'album,  esplodono incontrollate e in pieno DEP style. Black Bubblegum però mischia subito le carte. E' una canzone che spiazza e sbalordisce col suo incedere lento e il falsetto di Greg Puciato sempre più "pattoniano nel suo modo di cantare. L'album procede tra pezzi intricati ,sperimentali e stranamente elettronici ( l'espereinza di Puciato negli Error non poteva non farsi sentire). Ma la svolta arriva con la traccia numero 9 "Milk Lizard" canzone fenomenale con un refrain da cantare all'infinito. Da qui alla fine l'album mantiene la strada che trae ispirazione dalle migliori esperienze alternative degli anni 90...
E riecco spuntare inevitabilmente il fantasma di Mike Patton e di tutta la sua folle esperienza sonora.

Ire Works nella sua breve durata non delude ma la mia idea è che i Dillinger il loro masterpiece lo debbano ancora partorire.



« Ultima modifica: 18 February 2008, 20:57:36 da simargio666 »

Pasbel

  • Visitatore
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #7 il: 19 February 2008, 11:57:43 »
The Rumble Strips - Girls And Weather


Tutto nasce dalla malsana idea di intercalare ai sottotitoli di Secret Diary Of A Call Girl i titoli delle canzoni che fanno da colonna sonora a questo interessantissimo telefilm.
La puntata 1x07 e' aperta da una frenesia di ottoni, poche note, e' vero, ma sono bastate a far passare la visione della puntata in secondo piano. ORmai quel motivetto non mi usciva piu' dalla testa!
Non vi annoio con il racconto dell'affannosa ricerca del titolo di quella canzone( cito solo uno dei milioni di tentativi fatti, canticchiarla su midomi), vi dico solo che alla fine fui costretto a rassegnarmi. Per fortuna riconobbi nell'ultima track del season finale di Secret Diary lo stesso stile. Questa volta non era solo musica, c'era anche del cantato. Fu cosi' che cercando su google "Lying on my back, looking at the clouds" scopri' questo travolgente gruppo inglese.


Citazione da: novamusica
I Rumble Strips non sono la solita band indie. E non solo perché nella loro musica gli ottoni giocano un ruolo fondamentale. Il soul-pop che questi giovani del Devonshire fanno ha veramente qualcosa di speciale. Sarà la voce particolare del cantante, saranno sax e tromba, sarà quel gusto un po' retrò o quel ritmo scatenato e tanto vario, saranno il dinamismo e l'energia che queste canzoni trasmettono. Sarà tutto questo e molto altro ancora, ma alla musica dei Rumble Strips non si può restare indifferenti, non si può non farsi coinvolgere. I quattro sono riusciti a creare un album, "Girls And Weather", pieno di eccentricità, freschezza, senso di libertà, ma al tempo stesso ben curato, "costruito" con diligenza e sensibilità. Con gli ottoni i Rumble Strips condiscono la loro musica con un sapore vagamente ska che è il sale che dà ancor più gusto alla pietanza. I cambi di umore e di ritmo sono continui, non c'è un momento in cui il disco annoia. "No Soul" è un primo assaggio di quello che sarà il seguito, con i suoi ottoni allegri ed esuberanti in contrasto con il lato più scuro della canzone. "Alarm Clock" ha un ritmo contagioso ed irresistibile: una o più parti del vostro corpo inizieranno a muoversi senza controllo, seguendo la musica. Quando arriva "Girls And Boys In Love" non ci resta che arrenderci. Come si può rimanere impassibili ascoltando canzoni come questa? Un'iniezione di gioia sbarazzina concentrata. E quel piano è così amabile. C'è poi il soul di "Oh Creole" e subito dopo quella delizia piena di fascino che è "Motorcycle". Altro splendido brano è "Time": brillante, energico, pieno di cambi di ritmo, con un finale travolgente. "Clouds" inizia con un motivetto incantevole al piano, che torna anche in altri momenti; a un certo punto tutto rallenta e la canzone sembra quasi spegnersi, ma all'improvviso poco dopo riesplode per arrivare alla conclusione. "Don't Dumb Down" è invece delicata, semplice, con delle chitarre leggere, senza perderne però in brio. "Cowboy" è selvaggia, scatenata, fa un gran bel casino. Infine non si può scordare "Hate Me (You Do)", dotata di uno charme particolare, merito anche di quel meraviglioso sassofono.
Insomma "Girls And Weather" è un disco eccezionale. Non sono neanche 38 minuti ma davvero intensi, entusiasmanti. Un grandioso album d'esordio. Da ascoltare assolutamente.
Ecco la lista dei brani dell'album:

   1. No Soul
   2. Alarm Clock
   3. Building A Boat
   4. Girls And Boys In Love
   5. Oh Creole
   6. Motorcycle
   7. Time
   8. Clouds
   9. Don't Dumb Down
  10. Cowboy
  11. Hate Me (You Do)
  12. Hands

Sul Myspace dei Rumble Strips sono disponibili alcune canzoni da ascoltare in streaming: http://www.myspace.com/rumblestripsuk

Mentre questo è il loro sito ufficiale: http://www.therumblestrips.com/

Edit:
Alarm Clock Subbed

« Ultima modifica: 19 April 2008, 18:55:00 da Pasbel »

Chitarrista Beo

  • Disossatore di stinchi
  • Sookie Stackhouse
  • *****
  • Post: 2647
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
    • Chiliasmo
  •            myITASA Affinita
Re: --- Music Reviews ---
« Risposta #8 il: 16 May 2008, 01:33:32 »
Testament - The Gathering.

Anno 1999. Il Thrash Metal langue in coma. Nulla di nuovo all'orizzonte, la maggior parte dei gruppi o si è sciolta o si crogiola riproponendo dal vivo le glorie del passato.
Anno 1999, California, Bay Area. Chuck Billy, carismatico leader dei Testament, ed Eric Peterson, storico chitarrista della band, riuniscono attorno a loro una formazione stellare, che comprende la leggenda delle pelli Dave Lombardo, il mostruoso bassista Steve Di Giorgio e il guitar hero James Murphy.
Nasce così quella bordata spettacolare ingiustamente passata inosservata che risponde al nome di "The Gathering".
Potrei spendermi in un'analisi traccia per traccia, ma non renderebbe certo giustizia a un prodotto che bisogna ascoltare per apprezzare, non potendo le parole descrivere la potenza che il detto LP sprigiona.
"The Gathering" è la prova con la 'P' maiuscola di Dave Lombardo. L'italo-americano da letteralmente il meglio di se' in questo disco, conferendo una potenza (non sarebbe certo una novità) e un groove (spesso sacrificato negli Slayer) devastanti ad ogni singola traccia. Credetemi, non avete mai ascoltato nulla di simile da Lombardo, né negli Slayer né nei suoi vari progetti paralleli (Grip Inc...).
La sezione ritmica è completata da Steve di Giorgio, una garanzia. Il lavoro che svolge è da manuale: rinunciando ai tecnicismi cui è solito, accompagna la batteria e la porta a livelli stratosferici. La sua accoppiata con Lombardo crea il motore perfetto per il riffing preciso, mai scontato di Murphy e Peterson, che si prodigano in una serie di composizioni classiche ma al passo coi tempi, tecnicamente ineccepibili.
La voce dello scatenato Chuck Billy oscilla fra reminescenze Hetfieldiane (ma con una personalità 100 volte superiore) e uno screaming-growl più orientato verso il Death Metal.
Le canzoni vanno da bordate Thrash ("D.N.R." e "Down for Life" costituiscono un dittico di apertura da cardiopalma) a sfuriate degne degli Slayer (qualcuno ha detto "Legions of the Dead"?) ed episodi più 'atmosferici' e 'pacati' ("Eyes of Wrath", "Careful What You Wish"), mai però statici.
Due parole vanno spese anche sulla produzione, che risulta al passo coi tempi rimanendo però grezza al punto giusto. Insomma, ha quel calore che ti consente di percepire l'album come vivo, ogni colpo di doppia cassa come un pugno alla bocca delle stomaco e ogni riff come una stilettata al fianco.
Con "The Gathering" Chuck Billy & Co. sembrano alzare un bel dito medio alla scena musicale di fine secolo scorso, firmando uno degli ultimi ruggiti del Thrash che trasuda genuinità in barba alle mode musicali del momento.
Ascoltare per credere.

Voto: 8/9

Curzio Campodimaggio

  • *
  • Post: 11855
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
consigli per gli acquisti
« Risposta #9 il: 7 July 2008, 13:05:06 »
I FRATELLI CALAFURIA - Senza Titolo - 2008
www.fratellicalafuria.com

molto rock
e molto prince.

consigliatissimi.

saluti.

*stek*

  • Dexter Morgan
  • *****
  • Post: 522
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: consigli per gli acquisti
« Risposta #10 il: 7 July 2008, 19:59:21 »
bravo curzio

straapprovo da tempo, ormai.li vogghio bbene

anzi,penso di averti intravisto sabato al concerto,se non erro :ciao:
..

Curzio Campodimaggio

  • *
  • Post: 11855
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: consigli per gli acquisti
« Risposta #11 il: 7 July 2008, 20:39:59 »
sisi, c'ero.
ero li per il teatro.

mamma mia che mostri.
sono tornato 15enne.

cmq abbasso i ministri, che ai fratelli calafuria gli fanno una sega.

Curzio Campodimaggio

  • *
  • Post: 11855
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: consigli per gli acquisti
« Risposta #12 il: 16 July 2008, 13:29:23 »
altro acquisto che consiglio:

Chrome Hoof "Pre-Emptive False Rapture"

Pysch/Funk/Prog

da paura.

Curzio Campodimaggio

  • *
  • Post: 11855
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: consigli per gli acquisti
« Risposta #13 il: 17 July 2008, 18:59:03 »
e ancora:

José Gonzalez - In Our Nature (2007)

Curzio Campodimaggio

  • *
  • Post: 11855
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: consigli per gli acquisti
« Risposta #14 il: 22 July 2008, 21:17:59 »
e di nuovo:

TOE, post/math dal giappone, meritano veramente, soprattutto se vi piacciono explosions in the sky, american football e tutta quella robba li.

http://www.toe.st/