Sondaggio

Il Sergente Nicholas Brody e' diventato un terrorista islamico?

si'
no

Autore Topic: Eroe o Terrorista?  (Letto 3929 volte)

firmato_bad

  • ***JACOB***
  • *****
  • Post: 10772
  • Sesso: Maschio
  • Mastrorompicojoni , chi mi warna è uno stronzo :D
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #30 il: 3 November 2011, 11:57:12 »
può darsi , però quando si parla di ambito militare non credo sia facile proporre qualcosa di diverso in ambito di storie ,poi chi lo sa...
Ontanìa mentali !!(Mistica Liana)
* firmato_badoglio è un adoratore dei thread inutili e delle tette grandi (cit)


Amantide

  • Betty Suarez
  • **
  • Post: 60
  • Sesso: Femmina
  • The true Arya
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #31 il: 4 November 2011, 08:10:27 »
israele ha l'esercito più avanzato nel mondo , e far vedere un loro soldato che si possa convertire mandando a rischio il proprio paese direi che è veramente controproducente...

sono d'accordo, ma Israele, come tutti i paese democratici, ha una forza intellettuale, che si esprime in forme artistiche - e la televisione ad un certo livello lo è sicuramente - che possono anche contrastare con le posizioni filo-governative. Vedi David Grossman.

E' pur sempre un telefilm quello di cui stiamo parlando.

Concordo!  :OOOKKK:

Cmq, credo che qualunque sia la scelta che faranno i seneggiatori, riguardo a Brody, deve essere veramente ben scritta e credibile. Altrimenti, sarà una delusione perchè sappiamo già che le opzioni sono due: o è un terrorista oppure no.


sgaba85

  • Dexter Morgan
  • *****
  • Post: 607
  • Sesso: Maschio
  • "They call me the Swede, but I'm Norwegian".
    • Mostra profilo
    • Sentimento dello Spazio
  •            myITASA Affinita
  • (Re)Synch: Disaggio Totale
  • Revisioni: What?
  • Traduzioni: Are You Fucking Kidding Me?
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #32 il: 11 November 2011, 21:28:10 »
se non è lui il terrorista la serie non avrebbe senso secondo me, e mi domanderei che cosa abbiamo guardato fin'ora?
di sicuro è passato dall'altra parte però mi auguro che dopo 8 anni tornando in america e affezionandosi a carrie non sarà in grado di portare a termine l'attentato
« Ultima modifica: 11 November 2011, 21:33:19 da sgaba85 »
Sto seguendo: Troppe serie tv
Ho seguito: Molte serie tv
Ho abbandonato: Poche serie tv

matt823

  • Dexter Morgan
  • *****
  • Post: 544
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #33 il: 12 November 2011, 10:21:56 »
Comunque avevo scritto che la conversione è una prova definitiva (sì questo termine è esagerato avete ragione) perchè in Israele l'equazione Islam=Male=terrorismo và per la maggiore...
Seguo: Game of Thrones, The Americans, The Good Wife, Supernatural, Sons of Anarchy.

bubboj

  • Meredith Grey
  • *
  • Post: 34
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #34 il: 12 November 2011, 10:49:36 »
riguardo al fatto che la serie israeliana si una forma d'arte che va anche contro le idee filo-governative lo credo molto improbabile visto che Israele è uno stato in cui TUTTI sono soldati perciò non credo vadano contro loro stessi.

cmq per me Brody o non è condizionato o alla fine farà la scelta della propria nazione da bravo americano

Amantide

  • Betty Suarez
  • **
  • Post: 60
  • Sesso: Femmina
  • The true Arya
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #35 il: 15 November 2011, 10:32:52 »
riguardo al fatto che la serie israeliana si una forma d'arte che va anche contro le idee filo-governative lo credo molto improbabile visto che Israele è uno stato in cui TUTTI sono soldati perciò non credo vadano contro loro stessi.

cmq per me Brody o non è condizionato o alla fine farà la scelta della propria nazione da bravo americano

Io ho ancora dei dubbi su di lui..... :zizi:

everest2002

  • Meredith Grey
  • *
  • Post: 31
  • Sesso: Maschio
  • NON E' Eddie Vedder....
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #36 il: 4 February 2012, 10:43:53 »
Riporto un'intervista a Gideon Raff apparsa sul Venerdì di Repubblica.....potrebbe contribuire alla discussione.

LA NUOVA AMERICA DI HOMELAND A SINISTRA DI JACK BAUER
Arriva la serie TV che in USA ha preso il posto della mitica 24: ha vinto 2 Golden Globe e piace anche a Obama. Eppure in Israele, dove è nato il format, ha scatenato polemiche. Il suo autore ci spiega la ragione di tanto clamore.

Il nuovo 24 si chiama Homeland. E il nuovo detective Jack Bauer è una donna. Si chiama Carrie Mathison ed è interpretata da Claire Danes, che aveva solo 18 anni quando, nel 1996, ha debuttato in Romeo + Giulietta di William Shakespeare del regista australiano Baz Luhrmann.
In realtà, Homeland non c'entra niente con la serie TV portata al successo da Kiefer Sutherland, ma il paragone è come quei luoghi comuni in cui si casca per effetto della nostalgia.
Perché Homeland, come 24, è prodotta da Howard Gordon, certo, ma soprattutto perché, concettualmente, ci si aspetta che riempa il vuoto lasciato dalla serie TV andata in pensione un anno fa. Se è vero che sono le fiction televisive a rispecchiare meglio lo spirito dei tempi, serviva allora un punto di vista nuovo per parlare dell'attuale situazione geopolitica. E per capire cosa rappresentino oggi parole come terrorismo e guerra in un'America che ha elaborato il clima di terrore del post 11 settembre. E serviva anche un nuovo stile narrativo, dopo l'attivismo "senza se e senza ma" di Jack Bauer, che ha passato 12 anni a sventare attacchi contro la Casa Bianca.
Curioso, poi, che Homeland venga da Israele, essendo stata scritta e diretta dall'israeliano Gideon Raff, il quale, dopo aver creato un caso mediatico in patria l'anno scorso (quando la 1° stagione della sua serie Prisoners of War ha debuttato con enorme successo di audience), ha subito proposto il format agli americani. Che l'hanno ribattezzato Homeland, il titolo con cui la serie USA arriva ora in Italia, su Fox, dal 6 febbraio, alle 21.50. Al centro della storia americana c'è, dunque, Carrie, ed è ancora più fuori di testa di Bauer. Soffre di disturbo della personalità, fa più pena che simpatia e deve continuamente dar prova di essere affidabile, perché, come una ragazzina geniale ma incontrollabile, ha causato un sacco di grane alla CIA, dove lavora come funzionario specializzato nella lotta al terrorismo. E' lei a gettare dubbi pesanti sul sergente Nicholas Brody (Damien Lewis), che, dopo 8 anni di prigionia in mano ad Al Qaeda, già creduto morto dall'Esercito, viene improvvisamente rilasciato. Per il Governo è l'eroe di cui l'America ha bisogno, per lei una possibile spia, pronta a sferrare un altro attacco agli States. Così, contro l'opinione pubblica, inizia a spiarlo mettendo in dubbio la sua lealtà.
Con il regista e autore Gideon Raff abbiamo chiacchierato nei mesi scorsi, quando era ospite del RomaFictionFest, ben prima che Homeland diventasse la serie TV preferita da Obama e che vincesse 2 Golden Globe, uno come miglior serie drammatica e uno assegnato a Claire Danes, come migliore protagonista femminile.
Perché questa serie in Israele ha provocato uno shock?
<< Il tema dei prigionieri di guerra è ancora un tasto delicato per noi. E questa serie ha in quel senso rotto un tabù: quello del soldato israeliano forte, che non può rivelare le sue debolezze. Noi per la prima volta abbiamo mostrato un uomo che ritorna dalla prigionia completamente disturbato. E' per questo motivo che alcuni media ci hanno attaccato.>>
Gli americani, invece, si sono subito innamorati.
<<Sì e, fin da subito, ragionando sulla versione americana del format, abbiamo capito che la sensibilità rispetto ai prigionieri di guerra è completamente diversa nelle due culture. In Israele la storia si concentra sul post trauma di un eroe che, come nella versione americana torna a casa, dopo essere stato prigioniero dei terroristi arabi, e viene messo sotto inchiesta. Homeland si focalizza invece sull'indagine condotta da Claire Danes. E la domanda filo conduttore del telefilm è: questo Brody è un eroe o un terrorista?>>
Perché questo cambio di prospettiva?
<<Perché dopo l'11 settembre e dopo la morte di Bin Laden non ci sono più i buoni e i cattivi. E la guerra stessa in Iraq è un argomento che, dal punto di vista morale, suscita grandi domande. L'America di Obama non ha simpatia per l'intervento armato in quel Paese e già questo è un punto di vista interessante per la serie.>>
Per questo è stata definita il 24 dell'era Obama?
<<Anche. In 24 era chiaro, però, che Bauer era il buono e gli altri i cattivi, da cui lui ci salva. In Homeland non sappiamo più chi è buono e chi è cattivo. E attorno ai personaggi alberga la paranoia. Ad esempio, Claire Danes, che dovrebbe essere forte e moralmente ineccepibile, è una persona malata. Prende pillole, non si fa scrupolo a spiare Brody anche con metodi illegali e spesso ti ritrovi a non identificarti con il suo personaggio, che è ambiguo e a volte sgradevole.>>
Anche Bauer agiva al limite della legalità.
<<Sì, ma contro i cattivi, che erano i terroristi, e per salvare le vite degli americani. Lei, invece, indaga su un prigioniero americano che torna e che ha salvato la gente americana. Jack Bauer faceva il gioco sporco dalla parte giusta. Qui ti chiedi continuamente se lei è o no dalla parte giusta.>>
24 rimane nella storia per aver imposto uno stile di regia, con l'orologio in tempo reale che scandiva il ritmo del racconto.
<<Nella versione americana di Homeland è l'indagine di Claire Danes che detta il ritmo alla regia, che è veloce come un thriller psicologico classico. Mentre nella serie israeliana il tono, e lo dico con il sorriso sulle labbra, è più europeo.>>
Perché le viene da ridere?
<<Perché in Israele mi accusavano di aver fatto una serie troppo americana. Mentre gli americani, appena visto il pilot, se ne sono innamorati perché era molto europeo... In effetti in Prisoners of War ci sono scene in cui due persone parlano anche per 12 minuti in un bar senza che succeda niente.>>
Cose che succedono solo in In Treatment. Anche quello, tra l'altro, è un format israeliano rifatto negli USA. 24 ai tempi fu accusato di essere di destra. Homeland?
<<Pone delle domande sui concetti di nazionalismo, patriottismo. E sulla guerra, chiedendosi se è giusta o sbagliata. Io direi che è di sinistra, ma alla fine che importa? La domanda deve essere: è una serie bella o no? In America non interessa a nessuno il risvolto politico.>>
In Italia, invece, etichettiamo tutto.
<<Anche da noi in Israele è così. Fortunatamente, è stata la serie TV più vista nel Paese. E questo è, per me, ciò che conta.>>

hazmat14

  • Dexter Morgan
  • *****
  • Post: 587
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #37 il: 14 November 2012, 16:49:09 »
@hazmat

io sono sempre stata dalla parte di Brody perchè penso che le sue motivazioni siano ineccepibili, anche se il modo non è affatto condivisibile. Ovviamente ci sta che uno che ha passato una condizione del genere estremizzi le sue ansie tanto da essere ad un passo di farsi saltare in aria.
Nel momento in cui entra a servizio della CIA fa un patto e lo deve rispettare, anche perchè ha accettato per mantenere la sua libertà: vivere con la sua famiglia, avere un lavoro etc.. Si è controllato, ma se è l'alternativa ad essere legato in catene in una cella senza finestra con l'accusa di terrorismo per tutta la vita beh, io inghiottirei il rospo, mi starei zitto e ringrazierei Allah in questo caso per avermi dato una seconda possibilità. Mi volete seguire anche al cesso? Ok, ma non sbattetemi in galera. :zizi:

Sono d'accordo sul rispettare il patto e sul fatto che le azioni di Brody non siano in alcun modo giustificabili, ma non dimentichiamoci un paio di cose: si è affiliato a Nazir per salvarsi il culo ed è stato di fatto abbandonato dai suoi. Brody non è un terrorista: gli hanno fatto il lavaggio del cervello, che alla fine non ha neanche avuto l'effetto desiderato, visto che sul più bello ha deciso di aggrapparsi alla vita; Aileen è un caso diverso, ha scelto quel tipo di vita perché si annoiava. Ora, per ri-salvarsi il culo, Brody deve rispettare un patto siglato con chi, in primo luogo, lo ha abbandonato (almeno ai suoi occhi) e gettato tra le braccia di Nazir.

La giustizia ha il compito di tracciare confini chiari tra giusto e sbagliato, e ciò che ha fatto Brody è indubbiamente sbagliato, ma finora è stato solo una marionetta, costretto a mentire a moglie e figli. Nel momento in cui può togliersi la maschera, si permette quelle alzate di testa che ovviamente fanno storcere un po' il naso, ma che sono comprensibili se si guarda alle opzioni che ha avuto finora. Chissà, probabilmente anch'io me ne starei zitto e buono, se l'alternativa fosse l'incatenamento a vita, ma capisco anche il suo desiderio di essere trattato da essere umano e non solo come risorsa.

peperuta

  • PERPETUA MEZZOSANGUE GINGER MALEFICA
  • King Julien
  • *****
  • Post: 33020
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #38 il: 14 November 2012, 16:56:12 »
Sono d'accordo sul rispettare il patto e sul fatto che le azioni di Brody non siano in alcun modo giustificabili, ma non dimentichiamoci un paio di cose: si è affiliato a Nazir per salvarsi il culo ed è stato di fatto abbandonato dai suoi. Brody non è un terrorista: gli hanno fatto il lavaggio del cervello, che alla fine non ha neanche avuto l'effetto desiderato, visto che sul più bello ha deciso di aggrapparsi alla vita; Aileen è un caso diverso, ha scelto quel tipo di vita perché si annoiava. Ora, per ri-salvarsi il culo, Brody deve rispettare un patto siglato con chi, in primo luogo, lo ha abbandonato (almeno ai suoi occhi) e gettato tra le braccia di Nazir.

La giustizia ha il compito di tracciare confini chiari tra giusto e sbagliato, e ciò che ha fatto Brody è indubbiamente sbagliato, ma finora è stato solo una marionetta, costretto a mentire a moglie e figli. Nel momento in cui può togliersi la maschera, si permette quelle alzate di testa che ovviamente fanno storcere un po' il naso, ma che sono comprensibili se si guarda alle opzioni che ha avuto finora. Chissà, probabilmente anch'io me ne starei zitto e buono, se l'alternativa fosse l'incatenamento a vita, ma capisco anche il suo desiderio di essere trattato da essere umano e non solo come risorsa.

non mi hai capito però. Non sto mettendo in dubbio le motivazioni, la psicologia, il lavaggio del cervello. Su questo sono d'accordissimo ed è anche il motivo per cui sono dalla sua parte.
La legge però queste cose non le vede, o le vede come attenuanti infatti c'è la possibilità di sfuggire al carcere con l'opzione collaborazione. Però è una concessione che ovviamente va a vantaggio anche della CIA perchè Brody è il contatto di Nazir.7
La giustizia è una cosa, la legge è un'altra..è paradossale ma è così.
 Se Brody non fosse il canale attraverso cui comunicare con Nazir sarebbe finito in cella tale e quale a Aileen, ha infranto la legge e punto. Per quello ti dico che non dovrebbe lamentarsi della poca libertà di azione o del coinvolgimento dentro dei limiti, perchè gli è stato concesso di evitare la galera e già questo è un motivo per ringraziare e basta.

hazmat14

  • Dexter Morgan
  • *****
  • Post: 587
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #39 il: 14 November 2012, 17:33:20 »
non mi hai capito però. Non sto mettendo in dubbio le motivazioni, la psicologia, il lavaggio del cervello. Su questo sono d'accordissimo ed è anche il motivo per cui sono dalla sua parte.
La legge però queste cose non le vede, o le vede come attenuanti infatti c'è la possibilità di sfuggire al carcere con l'opzione collaborazione. Però è una concessione che ovviamente va a vantaggio anche della CIA perchè Brody è il contatto di Nazir.7
La giustizia è una cosa, la legge è un'altra..è paradossale ma è così.
 Se Brody non fosse il canale attraverso cui comunicare con Nazir sarebbe finito in cella tale e quale a Aileen, ha infranto la legge e punto. Per quello ti dico che non dovrebbe lamentarsi della poca libertà di azione o del coinvolgimento dentro dei limiti, perchè gli è stato concesso di evitare la galera e già questo è un motivo per ringraziare e basta.
Mi sa che stiamo dicendo la stessa cosa in termini differenti.
In senso assoluto, se sei colpevole e ti danno una chance del genere, te ne stai zitto e buono, ci mancherebbe: c'è poco spazio per le sfumature di grigio (non le 50 famose :huhu:). E qui potremmo anche chiudere, visto che siamo d'accordo.
Rilancio dicendo che l'impudenza di Brody secondo me altro non è che la coscienza di essere una persona speciale, ma sfruttata da ambo le parti. È la risorsa più importante che la CIA ha a disposizione e si sta comportando di conseguenza, ragionando in termini di potere, più che di legalità. Forse non sta facendo bene i suoi conti, nel senso che niente è eterno e ci sta benissimo che una volta che non è più utile a nessuno venga sbattuto in un carcere federale e buttino via la chiave.

peperuta

  • PERPETUA MEZZOSANGUE GINGER MALEFICA
  • King Julien
  • *****
  • Post: 33020
  • Sesso: Femmina
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #40 il: 14 November 2012, 18:05:09 »
Mi sa che stiamo dicendo la stessa cosa in termini differenti.
In senso assoluto, se sei colpevole e ti danno una chance del genere, te ne stai zitto e buono, ci mancherebbe: c'è poco spazio per le sfumature di grigio (non le 50 famose :huhu:). E qui potremmo anche chiudere, visto che siamo d'accordo.
Rilancio dicendo che l'impudenza di Brody secondo me altro non è che la coscienza di essere una persona speciale, ma sfruttata da ambo le parti. È la risorsa più importante che la CIA ha a disposizione e si sta comportando di conseguenza, ragionando in termini di potere, più che di legalità. Forse non sta facendo bene i suoi conti, nel senso che niente è eterno e ci sta benissimo che una volta che non è più utile a nessuno venga sbattuto in un carcere federale e buttino via la chiave.

esatto, allora siamo perfettamente d'accordo :)

Luther_

  • Earl Hickey
  • ****
  • Post: 417
  • Sesso: Maschio
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #41 il: 14 November 2012, 22:28:28 »
Scusate ma l'opzione babbo di mi****a non c'è?!??!?! :rofl:

Arrivati a questo punto non si può pensare cosa possa essere a parte un idiota!Si converte all'Islam, vuole vendicare un bambino morto appoggiando un terrorista che chissà quanti ne farebbe fuori per la sua causa!!Adesso fa il doppio gioco?!?Direi che se si occupasse di più della sua famiglia farebbe sicuramente meglio!!
Ci sarebbero tante cose da dire ma poi il post diventa lungo e noioso!! :riot:




azazello

  • Michael Scofield
  • *****
  • Post: 1369
  • la società non esiste
    • Mostra profilo
    • fatti e misftatti
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #42 il: 19 November 2012, 14:45:46 »
terrorista mancato, eroe neanche per sogno.
anche se son bravi in homeland a farci commuovere per le sue vicende interiori a me basta pensare a quello che stava per fare per rimettere subito al posto giusto il buon brody.
e ora, qualunque cosa faccia la piu' potra' riparare ad una scelta sbagliata, ma un eroe? mai!

DannyTrejo

  • TRANSESSUALE MESSICANO MORTO CON L'ALZABANDIERA (IN PIGIAMA)
  • Gregory House
  • *****
  • Post: 8331
  • Sesso: Femmina
  • Distant thing, I hold you and you'll touch my soul
    • Mostra profilo
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #43 il: 19 November 2012, 19:08:45 »
terrorista mancato, eroe neanche per sogno.
anche se son bravi in homeland a farci commuovere per le sue vicende interiori a me basta pensare a quello che stava per fare per rimettere subito al posto giusto il buon brody.
e ora, qualunque cosa faccia la piu' potra' riparare ad una scelta sbagliata, ma un eroe? mai!

Eroe no di certo, ma capisci che in quegli otto anni è stato distrutto e ricomposto secondo la volontà di Abu Nazir.

azazello

  • Michael Scofield
  • *****
  • Post: 1369
  • la società non esiste
    • Mostra profilo
    • fatti e misftatti
  •            myITASA Affinita
Re: Eroe o Terrorista?
« Risposta #44 il: 19 November 2012, 19:25:25 »
Eroe no di certo, ma capisci che in quegli otto anni è stato distrutto e ricomposto secondo la volontà di Abu Nazir.

come si dice in questi casi, capisco ma non giustifico, chiaro che e' piu' facile parlando di una serie, e non della realta', e che si guarda comodamente a casa, pero' questo e' il mio pensiero, a mente fredda.